Credem apre la seconda filiale ad Arezzo

638

Credem cresce in Toscana con l’inaugurazione della seconda filiale di Arezzo, presso la sede provvisoria, in via Fratelli Lumiere 19. La nuova agenzia aretina, che segue la prima filiale di via Guido Monaco 76, attiva dal 1999, rafforza la presenza della banca in una città importante sia per i grandi flussi turistici, sia per essere leader di primari settori economici, come la moda e l’oreficeria.

La guida della filiale è affidata a Mauro Del Mecio, 44 anni, che vanta una pluriennale esperienza nel settore e opera da tempo sul territorio, coadiuvato da Catia Tanganelli e Michele Detti che si occupano rispettivamente di clientela small business e di clientela privata.
L’obiettivo della banca per i prossimi anni, è di crescere in Toscana, attraverso l’espansione selettiva della rete distributiva, con l’apertura di due nuove filiali nel 2006 a Pisa e Lucca e l’inserimento di circa 10 risorse commerciali. Il progetto di sviluppo dell’area, che è stato affidato al growth manager Credem Andrea Farnè, prevede, per il 2007, l’apertura di altre tre filiali e il reclutamento sul territorio di circa una ventina di persone tra consulenti, manager e promotori finanziari.

“Gli ottimi risultati conseguiti, ci hanno incentivato a proseguire il piano di sviluppo territoriale”, spiega Farnè, “rafforzando il numero di risorse impiegate, attraverso l’introduzione di nuove figure professionali”. “Negli ultimi sei mesi”, prosegue Farnè, “sono entrate a far parte dei team toscani sei risorse, in particolare nella filiale di Livorno, ed offrono la loro consulenza alla clientela small business e privata”.
Salgono cosi a 11 le filiali nella regione, coordinate dal group manager Federico Baiocchi Di Silvestri, con 105 dipendenti, tra cui 16 private banker, 13 gestori di clientela small business, 14 personal finance manager e 18 promotori finanziari. La banca è inoltre presente in Toscana, con un Credempoint (struttura all’interno della quale operano i promotori finanziari di Credem) e con i centri imprese di Firenze, Prato e Santa Croce sull’Arno (PI) in cui operano 15 corporate banker e cinque specialisti di prodotto (estero, medio termine, leasing, factoring e servizi telematici). I centri imprese sono le strutture della banca dedicate alla gestione delle aziende con fatturato superiore ai 2,6 milioni di euro, che necessitano di competenze specialistiche e di un rapporto costante e personalizzato.

“Intendiamo aumentare il numero di aziende clienti ed i volumi di impiego”, dichiara Roberto Certini, responsabile del centro imprese di Firenze. “Il gruppo Credem”, continua Certini, “è in grado di proporre soluzioni e servizi offrendo la consulenza necessaria per individuare le migliori strategie finanziarie in una fase di evoluzione del rapporto banca-imprese, dovuta anche dall'accordo di Basilea2. Il nostro mercato di riferimento è quello delle piccole e medie aziende che costituiscono il tessuto produttivo toscano e per il quale, come banca, possiamo vantare una consolidata esperienza di collaborazione”.
Il gruppo CREDEM conta 750.000 clienti, oltre 70 miliardi di total business, 5.000 dipendenti una struttura di 500 unità tra filiali e centri imprese.

Con i suoi canali distributivi le 19 società specializzate nei settori del banking, dell’investment banking, dell’asset management e della bancassurance, il gruppo si propone al mercato con un’offerta di servizi finanziari completa, innovativa e strutturata per soddisfare le molteplici esigenze della clientela.