Agrienergie 2007: la CIA Toscana fa il punto sul settore

70

AREZZO – La Cia Toscana sarà tra i protagonisti della terza edizione di Agrienergie 2007, al via domani, venerdì 4 maggio, al Centro Affari di Arezzo. Sarà un momento per fare il punto della situazione su un settore, quello delle energie da fonti rinnovabili di provenienza agricola e forestale, che anche in Toscana rappresenta una concreta prospettiva tra le più interessanti per il futuro dell’agricoltura. La Confederazione italiana agricoltori della Toscana sarà presente con uno stand insieme ad Arbo Toscana, l’associazione dei boscaioli della Cia, per presentare i progetti in corso e quelli svolti in questi anni con la finalità di creare opportunità per le imprese della regione.

Il Presidente Giordano Pascucci interverrà nel convegno del sabato in qualità membro della Giunta nazionale della Cia. I manuali didattici del progetto europeo Pro Aere, promosso da Cipa.at Toscana, l’agenzia formativa della Cia, saranno oggetto di un forum.

Secondo la Cia Toscana sono ormai maturi i tempi per promuovere le imprese agri-energetiche, in forma singola ed associata, per produrre e vendere energia: carburanti di origine agricola, produzione di calore ed elettricità da biomasse, ma anche elettricità da eolico e fotovoltaico. L’evoluzione tecnologica e il recente impulso dato dalle scelte di politica nazionale e regionale in questo settore, rendono concrete queste opportunità di sviluppo. Le agrienergie, sottolinea la Cia, rappresentano una scelta che coniuga sviluppo e sostenibilità ambientale. L’esperienza di questi anni dimostra come alla base del successo di queste iniziative sta la visione integrata della filiera e la realizzazione di sinergie tra imprese ed istituzioni locali. La manifestazione di Arezzo, conclude la nota della Cia, sarà senz’altro un’ottima occasione di aggiornamento tecnico, di idee, di contatti per lo sviluppo di nuovi progetti.

Tra i soggetti che hanno collaborato alla realizzazione dell’iniziativa, anche Aiel (l’Associazione italiana energie agroforestali promossa dalla Cia), che avrà un proprio stand espositivo ed interverrà con i propri tecnici ed i propri rappresentanti nei diversi convegni e workshop previsti nei tre giorni di Agrienergie.