Concluso lo stage di un medico libico al San Donato di Arezzo

163

AREZZO – Si è concluso in questi giorni, il primo stage di un medico libico all'ospedale San Donato. Si tratta del dottor Hussein Elamhroush, un giovane medico specializzando in Radiologia, che lavora presso l'Ospedale di Misurata, città di circa 500.000 abitanti.
Lo stage, attivato nell'ambito di un progetto riconducibile alle iniziative di cooperazione internazionale allo sviluppo, promosse dalla Fondazione Cesalpino, si è sviluppato nell'ambito della radiologia e della diagnostica ad ultrasuoni con orientamento interventistico. Settori, questi, su cui il San Donato può vantare equipès di riconosciuta eccellenza all'interno del Dipartimento della Medicina Specialistica e delle Radiologie.
Il progetto formativo, ha inteso sviluppare percorsi destinati alla integrazione ed al trasferimento della cultura sanitaria attraverso un tirocinio che ha registrato una immersione totale nelle attività riguardanti le specialistiche sopra ricordate.
L'iniziativa è stata promossa dal dr Marcello Caremani, che collabora da anni con medici libici su progetti di organizzazione sanitaria ed è stata resa possibile grazie all'interessamento del Direttore Generale della ASL 8, Monica Calamai ed al contributo economico della Provincia di Arezzo.
“Il dr. Elamhroush torna in Libia con una conoscenza importante di metodiche di alta specializzazione – sottolinea Marcello Caremani – grazie all’impegno degli enti, ma soprattutto per la grande disponibilità dimostrata da molti medici del nostro ospedale,e che qui ringrazio (Magnolfi, Angiolucci, Daniela Caremani, Annalisa Magnolfi, Ciccotosto, Sandro Casini, Luca Cuneo, Romano, Chiara Vezzosi). Il lavoro che hanno svolto in questi mesi consentirà al collega libico di porsi a sua volta punto di riferimento e di crescita negli ospedali di Misurata”.