Oltre duecento giovani musicisti al concorso ‘Nuovi Orizzonti’

70

AREZZO – Numeri in continua crescita per il concorso musicale internazionale Nuovi Orizzonti di Arezzo. La sesta edizione della manifestazione è stata presentata questa mattina in Provincia dagli Assessori Emanuela Caroti ed Alessandra Dori e dal Presidente dell’Associazione musicale giovanile A.Gi.Mus. Roberto Pasquini. La manifestazione, organizzata con il contributo di Banca Etruria, del Cepu e della ditta Vieri pianoforti, è in programma ad Arezzo dal primo al nove maggio. "Sostenere un’iniziativa di questo tipo – afferma l’Assessore provinciale alle politiche giovanili Alessandra Dori – va nell’ottica di valorizzare i giovani talenti che caratterizza la nostra amministrazione. Lo facciamo in tutti i campi dell’arte in generale e della musica in particolare, dedicando la giusta attenzione anche alla musica classica che si sta riconquistando uno spazio notevole. Ho avuto modo di verificare personalmente, assistendo recentemente all’esibizione di una delle prime vincitrici del concorso, quanto questo sia tenuto in grande considerazione nel mondo della musica, dimostrato anche dalla carriera che questa giovane artista ha poi intrapreso. E’ partecipando ad iniziative come questa che si costruiscono carriere solide, basate sullo studio e non sull’effimero", conclude l’Assessore Dori. Anche l’Assessore alla cultura Emanuela Caroti esprime la sua soddisfazione per la crescita della manifestazione: "ogni anno vediamo aumentare il numero dei partecipanti, attirati sicuramente dal fatto di doversi confrontare con una giuria di grandissimo livello. E’ fondamentale quindi continuare sulla strada che abbiamo intrapreso sei anni fa assieme all’Agimus". A contendersi il montepremi di 7mila euro saranno oltre 200 ragazzi e ragazze, con età massima 30 anni, che giungeranno da tutto il mondo. "I concorrenti – annuncia Roberto Pasquini – provengono infatti da Italia, Stati Uniti, Giappone, Serbia, Germania, Russia, Venezuela, Francia, Olanda e Svizzera". Quattro le sezioni esaminate quest'anno: pianoforte, fiati solisti, archi solisti e musica da camera. Il Concorso si svolgerà presso il Liceo Musicale di Arezzo dal primo al quattro maggio, grazie alla collaborazione della scuola, e vi saranno anche premi speciali per i migliori musicisti della nostra provincia messi in palio da Banca Etruria, e per il miglior giovane pianista, con il trofeo Cepu International. Altissimo il livello della Giuria Internazionale: dal Primo flauto dell'Accademia di Santa Cecila di Roma al Primo Oboe del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino fino al primo violino del Teatro alla Scala. Il concorso si concluderà con la serata finale di premiazione venerdì 9 maggio alle ore 21 alla Borsa Merci di Arezzo, nella quale sarà realizzata la registrazione del Cd, curata dalla Max Research, con le esecuzioni di tutti i vincitori. La serata, organizzata in collaborazione con il Calcit, sarà dedicata al ricordo del suo storico fondatore Gianfranco Barulli.