I satelliti ASI riprendono la zona del sisma abruzzese

Sono disponibili le prime immagini della zona de L'Aquila riprese dai satelliti di COSMO-SkyMed, il sistema satellitare italiano di osservazione della Terra, dopo il sisma di magnitudo 5.8 della scala Richter che ha colpito l'area nella notte tra domenica e lunedì. L'immagine riportata qui sotto è la composizione di due immagini acquisite in modalità Spotlight (10 x 10 km) prima e dopo il sisma, rispettivamente il 22 marzo e la mattina del 7 aprile, e utilizzando la tecnica dei falsi colori evidenziano alcune modificazioni provocate dal sisma a edifici e infrastrutture.