Asma da smog per 3.500 milanesi l’anno

107

Milano, 2 mag. (Adnkronos/Adnkronos Salute) – Sono oltre 3.500 le persone che ogni anno si presentano nei pronto soccorso di Milano per attacchi di asma legati all'inquinamento e il 50% di questi riguardano minori di 18 anni. Per promuovere l'informazione e la prevenzione su questa malattia, domani il Centro diagnostico italiano (Cdi) di Milano organizza consulti gratuiti con lo pneumologo. Inoltre, nel caso lo pneumologo lo ritenga necessario, i pazienti saranno sottoposti gratuitamente alla spirometria, un semplice esame non invasivo che misura la capacità respiratoria dei nostri polmoni.
L'iniziativa del Cdi – spiega una nota del Centro – si svolgerà nella Giornata mondiale contro l'asma proclamata dalla Global Initiative for Asthma, organizzazione che raccoglie associazioni e medici in tutto il mondo. Ad aggravare la situazione anche il problema stagionale delle allergie che in città colpiscono 450 mila persone, più di un milanese su tre, e che possono provocare forti crisi asmatiche.
E proprio contro il tabagismo – ricorda il Cdi – il Centro diagnostico italiano ha sviluppato lo 'smoking check', un vero e proprio check-up del respiro. Il controllo si articola in due momenti: la fase diagnostica, in cui attraverso visita specialistica, prove respiratorie complete, misurazione del livello di ossigeno nel sangue e, se ritenuto necessario, Tac multistrato, si fotografa lo stato di salute dei nostri polmoni, e la fase antifumo in cui si combatte la dipendenza da tabacco con counseling, terapia con sostituti nicotinici e farmaci che contrastino la dipendenza nicotinica, e confronto a distanza con lo specialista.

Articlolo scritto da: Adnkronos