Comune di Sansepolcro: risposta a direzione didattica

64

Sansepolcro – Appare poco corretto che un dirigente scolastico invii ai media una lettera indirizzata al Sindaco e all’Assessore alle Politiche Scolastiche nella quale chiede un incontro perentoriamente “entro il 14 ottobre”. Appare ancora più grave la scorrettezza se questo avviene all’indomani di colloqui, il 10 e il 12 ottobre per la precisione, nei quali l’Amministrazione aveva chiaramente riferito al Dirigente Didattico Secondo Borghesi di aver bisogno ancora di qualche tempo per poter fornire risposte esaustive circa il futuro dell’edilizia scolastica nel comune di Sansepolcro e di ritenere quindi inopportuno l’incontro sollecitato . E’ infatti noto a tutti che questa Amministrazione ha ereditato una situazione pesantemente compromessa, immodificata da cinque anni, e che la ricognizione puntuale dello stato di fatto e delle risorse disponibili richiede passaggi obbligati sia da parte dei tecnici che presso enti istituzionali superiori. Entro il mese di novembre l’Amministrazione sarà sicuramente in grado di tracciare uno scenario preciso di quanto sarà possibile realizzare per risolvere i tanti problemi che mortificano l’edilizia scolastica. Nel frattempo, come è noto, sono stati stanziati 200mila euro dal Consiglio Comunale del 30 settembre scorso per terminare, come era stato assicurato, i lavori di pavimentazione della Scuola Centofiori. Il tutto era stato ampiamente spiegato e motivato dall’Assessore all’Istruzione Andrea Borghesi e dal Sindaco Daniela Frullani alla Direzione Didattica ed era stato espresso anche in una lettera inviata il 20 ottobre scorso dall’Amministrazione Comunale al Dirigente Scolastico.
Confidiamo comunque che in futuro strumentalizzazioni del genere non si ripetano e che l’azione di tutti sia solo finalizzata al benessere della popolazione scolastica di Sansepolcro.