Il nuovo calendario 2011 di Edelweiss, dodici mesi di eros e glamour

2325

Milano – Presenza costante di rara bellezza nel popolare programma condotto da Paolo Bonolis, “Ciao Darwin”, Edelweiss è sicuramente una delle artiste più poliedriche ed acclamate del panorama hard nazionale ed internazionale.
I suoi fans, orfani del calendario nel 2010, a grande richiesta potranno vivere i dodici mesi del 2011 “assieme” alla loro eroina. E’ infatti ufficiale l’uscita del calendario della stupenda attrice russa.
Gli scatti, del noto fotografo Alex Lomsky, conosciuto ai più anche per aver realizzato dei make up artist per la rivista Penthause, sono unici e particolari come la location: il maestoso e stupendo Teatro dell’Opera di Sofia.
Raggiunta telefonicamente dalla nostra redazione, in esclusiva per gli amici di HardCelebrity.com, la stupenda Edelweiss ci ha parlato di questo nuovo progetto che la vede protagonista.
“Dopo tante richieste e dopo aver mancato l’appuntamento nel 2010 ho deciso di tornare con un calendario davvero molto particolare per festeggiare assieme ai miei fans questo 2011”.
Seguita la bella intervistata: “Conosco Alex Lomsky perché abbiamo collaborato già per altri progetti e, quando mi è stato proposto di fare questo nuovo calendario, non ho esitato un attimo nell’accettare. Lui mi consoce, molto bene, conosce il mio corpo e come in altre occasioni è stato capace con questi scatti di mettere in risalto la mia figura artistica”.
Parole di elogio anche per la location davvero unica e affascinante: “Abbiamo scelto il Teatro dell’Opera di Sofia perché lo scorso anno avevo effettuato qui alcuni shooting fotografici. Questo luogo mi è sembrato fin da subito particolare, magico in qualche modo. In più non le nego che fin da piccola ho sempre avuto un rapporto particolare con la musica visto che suonavo e ancora oggi suono il piano”.

Quindi nel suo futuro potrebbe esserci un progetto legato alla musica?

“Perché no? Sono una persona in continua crescita che ama le sfide e soprattutto ama la musica. In futuro mi piacerebbe comporre e magari promuovere le mie musiche”.