Nasce glamour personal shopper

251

Milano – “Come mi sta?”. “Che faccio, lo prendo?”. “Che dici è adatto per la serata?”. Tutti sentiamo il bisogno di un consiglio giusto nel momento dell’acquisto di un nuovo capo. Chi non vorrebbe avere un personal shopper in grado di fornire consigli su misura nel momento in cui servono? Nasce da questa intuizione Glamour Personal Shopper, la nuova applicazione gratuita per iPhone che rappresenta l’anima digitale del mensile di Condé Nast nel mondo del mobile. L'applicazione riflette perfettamente i valori del magazine e ne esalta il forte spirito di servizio e l'attitudine da trend setter.
Tre le principali funzioni dell’applicazione: nell'area "Guarda i Look" è disponibile una selezione di outfit scelti dalla redazione di Glamour per tutte le occasioni. Glamour Personal Shopper presenta i pezzi-moda del momento, corredandoli di immagini e descrizione tecnica. Si può scegliere il look, da giorno o da sera, oppure optare per le soluzioni low budget. Per ogni capo è possibile scoprire immediatamente dove trovarlo, mentre le utenti possono segnalare dove lo hanno visto, lasciare commenti, nonché riconoscerlo immediatamente nel negozio grazie a un codice prodotto.
Con "Trova i negozi", Glamour porta le sue lettrici direttamente a fare shopping: in questa sezione sono elencati dalla redazione oltre 35.000 store (che saranno via via incrementati) in tutta Italia – dalle più note catene ai migliori negozi indipendenti in linea con il brand Glamour – con le istruzioni per raggiungerli il più rapidamente possibile. Il numero dei negozi sarà in continua crescita e gli stessi utenti potranno segnalarne e aggiungerne quotidianamente di nuovi.
Infine, l'area "Glamour Reporter" propone una vera e propria linea diretta con la redazione, un microblog quotidiano, aggiornato dalle giornaliste e dalle stylist del mensile, con contenuti "snack" – coerentemente con lo stile del magazine – foto, news e consigli sulle ultime tendenze e sulle scelte di moda dei vip, nonché le anteprime delle sfilate.
Punto di forza della nuova app è la capacità di rispondere a tutte le necessità di ogni lettrice attraverso la scoperta, la frequentazione e la segnalazione di nuovi negozi e di opportunità di shopping. Con questa originale applicazione, Glamour conferma il suo valore di brand capace di intercettare il nuovo, proponendo prodotti originali e costruendo un vero e proprio dialogo con i target più contemporanei e alimentando costantemente un filo diretto con la community.

L’app di Glamour è originale e innovativa anche per gli inserzionisti, sia per quanto riguarda la realizzazione degli spot, sia a livello di presentazione di contenuti. Alfa Mito è lo sponsor per il lancio di Glamour Personal Shopper. I contenuti pubblicitari saranno altamente interattivi e riletti in chiave Glamour: nel caso di Alfa Mito, per esempio, un test definirà l'attitudine alla moda delle lettrici e abbinerà al loro stile il modello dell'auto maggiormente in linea con esso.

"Abbiamo voluto realizzare un'applicazione unica e originale, capace di accompagnare veramente e in tempo reale una donna durante il suo shopping, fino in negozio", dice Paola Centomo, direttore di Glamour. "E poi Glamour Personal Shopper costruirà attorno alla redazione una community di appassionate di moda grazie ai suoi potenti meccanismi di condivisione sui principali social network. Anche in questo caso, una community 2.0, perché le iscritte potranno consigliare nuovi negozi, contribuendo così all'aggiornamento dell'applicazione".

"Glamour personal shopper è stata “pensata in digitale” e rappresenta il nostro avamposto rispetto a una presenza innovativa del brand sui nuovi canali che stiamo studiando" dice Anna Matteo, Vice President Digital and Technology di Condé Nast. “Glamour è oggi presente sul web all’interno di Style.it, ma indubbiamente le caratteristiche del target giovane e tecnologico – non a caso Glamour è stato tra i primi brand sul canale web – offrono la possibilità di sperimentare modelli originali con cui portare i contenuti sui canali digitali”.
Notizia Archiviata. Immagine non più disponibile.