Consiglio Provinciale: le interrogazioni

134

Numerose le interrogazioni presentate nella seduta odierna del consiglio provinciale. Ad inaugurarle è stato il consigliere del Pdl Alberto Santucci, che ha voluto rivolgere un ringraziamento che ha definito “sincero e sentito al Presidente, agli Assessori Cutini e Ruscelli ed a tutti i tecnici ed i cantonieri della Provincia per il lavoro fatto durante l'emergenza neve nella zona di Badia Tedalda e Sestino. Si è vista una bella collaborazione tra i vari soggetti e la presenza della Provincia e, anche fisicamente, dei suoi amministratori è stata importante”. Santucci ha poi rivolto, a nome del gruppo Pdl, una raccomandazione relativa al trasporto pubblico e, in particolare, alla corsa che porta a Badia Tedalda e Sestino i ragazzi che frequentano istituti superiori di Sansepolcro alle 13.45, che è stata soppressa dal primo febbraio. “Chiediamo di ripristinarla praticando un taglio chilometrico equivalente su questa zona che sia meno oneroso per gli studenti”, ha affermato Santucci. Il capogruppo dell'Udc Simome Palazzo ha invece presentato due interrogazioni, la prima relativa agli istituti di credito, facendo un richiamo all'importanza di assistere maggiormente l'economia aretina, e la seconda sull'indagine della Guardia di Finanza relativa ad una truffa sui contributi erogati ad imprenditori agricoli. “Chiedo se ci sono iniziative intraprese dalla Provincia in merito”, ha affermato Palazzo al quale ha risposto immediatamente il Presidente Roberto Vasai. “Si tratta di una vicenda che riguarda fondi nazionali che non passano né dalla Regione né dalla Provincia”, ha informato. Il consigliere Idv Martina Mansueto ha chiesto notizie sullo stato di avanzamento dei lavori sulle terre di scavo che saranno conferite nell'area mineraria di Santa Barbara mentre il capogruppo sempre dell'Idv Sara Boncompagni ha chiesto alla Provincia, in merito alla vicenda del Molino Sociale Altotiberino, di prolungare lo strumento della cassa integrazione in deroga per accompagnare il passaggio alla nuova azienda aggiudicataria dell'asta. Il consigliere del Pd Michele Del Bolgia è tornato a concentrare la sua attenzione sulla nomina del rappresentante toscano dell'Ente Acque Umbro Toscano, che non è stata ancora effettuata: “chiedo alla Giunta di sapere se ci sono novità dopo l'approvazione della mozione all'ultimo consiglio ed invito anche a concentrare la nostra attenzione sullo Statuto dell'ente che dovrà essere elaborato”, ha affermato ricevendo, anche in questo caso, la risposta immediata del Presidente Vasai. “Sulla nomina dell'Eaut sono stati numerosi gli interventi che ho fatto per avere un incontro dal Presidente Enrico Rossi, ma la Regione Toscana ha ritenuto opportuno non confrontarsi con la Provincia. Non rinuncio comunque a portare avanti le nostre idee, espresse anche dal consiglio”. Il consigliere del gruppo misto Francesco Lucacci, infine, ha chiesto notizie sui lavori in corso al nuovo campo scuola, in particolare se stanno procedendo secondo i tempi, e su quelli dell'Interporto di Arezzo, che ha definito “nuovamente in grave stallo”. Un botta e risposta sulla questione di Arezzo Wave ha invece coinvolto l'Assessore Francesco Ruscelli e il capogruppo del Pdl Lucia Tanti che aveva presentato un'interrogazione sull'argomento nei consigli precedenti. “La giunta ha valutato positivamente il fatto che si siano verificate le condizioni per il ritorno di Arezzo Wave, evento che riteniamo molto importante per la capacità che ha dimostrato di rappresentare un valore aggiunto anche per l'economia del territorio – ha affermato Ruscelli. Indubbiamente questo è successo in maniera minore in altri territori dove si è svolta la manifestazione, ma siamo convinti che l'impatto con Arezzo, dove il festival è nato e cresciuto, tornerà ad essere importante. In questo momento stiamo dando agli organizzatori assistenza di tipo logistico, con la disponibilità delle nostre strutture quali l'atrio d'onore ed il giardino pensile per alcune iniziative collaterali al festival, e stiamo lavorando sul tema della promozione con tutti gli Assessori competenti. Abbiano inoltre una collaborazione ormai consolidata con 'Aspettando Arezzo Wave', occasione di valorizzazione della creatività giovanile. Non escludo, qualora le condizioni di bilancio lo consentano, che finanzieremo eventi legati alla creatività giovanile ed alla sicurezza”, ha concluso l'Assessore. L'esponente Pdl Lucia Tanti ha replicato ricordando che, intervenendo in commissione, l'Assessore Ducci aveva affermato che non c'erano per l'ente possibilità di finanziare la manifestazione. “Ci sono però erogazioni dirette e indirette, anche dare le proprie sedi significa sostenere Arezzo Wave”, ha affermato. Su un'altra manifestazione, il Tuscan Sun Festival, all'esponente Pdl ha risposto l'Assessore alla cultura Rita Mezzetti Panozzi. “Non c'è nessun coinvolgimento diretto della Provincia sul trasferimento del Tuscan Sun – ha spiegato – ed abbiamo appreso dai giornali quanto stava succedendo. Devo dire che in passato si è sempre cercato un rapporto con gli organizzatori, sia per la promozione del territorio che per il coinvolgimento di altre realtà oltre a Cortona per lo svolgimento degli eventi, ma che il soggetto privato titolare dell'evento, legittimamente, non ha mai voluto legarsi agli enti locali per non perdere la propria libertà di iniziativa. Oggi apprezziamo l'impegno del Comune di Cortona nel far nascere un altro importante festival legato al territorio ed alle proprie istituzioni culturali, e saremo al suo fianco”, ha concluso l'Assessore. “Prendo atto di due cose che rimangono sotto gli occhi di tutti: la prima è che non si è stati in grado di far ruotare attorno a questo evento una promozione del territorio e la seconda è che la Provincia non è stata informata se non a mezzo stampa”, ha replicato il capogruppo Pdl.