Dichiarazione dell’assessore Franco Dringoli

113

Previsioni allarmanti per la manutenzione ordinaria della città. Le annuncia l’assessore Franco Dringoli: “I gravi provvedimenti del Governo nei confronti degli enti locali determineranno un peggioramento nella manutenzione del territorio che potrà essere avvertito da tutti i cittadini. Oltre alle riduzioni annuali dei trasferimenti, la 'spending review' ha già tolto al Comune 500.000 euro nel 2012 e toglierà circa 2 milioni nel 2013.
A questo dobbiamo aggiungere la revisione fatta dal Governo sul gettito IMU, dopo che è entrata nelle casse comunali la prima rata che va in buona parte a finanziare la manovra di bilancio nazionale.
Dal momento che le entrate IMU per alcune città sono state inferiori alle previsioni, il governo Monti recupera aumentando nuovamente le previsioni a carico degli altri Comuni, tra cui Arezzo, riducendo immediatamente le risorse loro destinate.
Questa operazione si traduce in un nuovo taglio immediato di ulteriori due milioni costringendo molti comuni, tra cui quello di Arezzo ad una variazione di bilancio entro questo mese. Se aggiungiamo anche il rispetto del patto di stabilità che blocca soprattutto gli investimenti, stiamo andando verso una situazione veramente drammatica, che contrasta con l’ottimismo espresso dal Presidente del Consiglio.
Il Comune di Arezzo ogni anno investiva in lavori di manutenzione oltre 1 milione di euro con tanti piccoli interventi che davano risposte concrete e di sicurezza al territorio, nelle strade e nelle scuole.
Bloccare la possibilità di operare proprio all’ente più vicino ai cittadini, chiamato costantemente in causa per rispondere a tutti i bisogni di manutenzione è una scelta drammatica, che si tradurrà in una maggiore vulnerabilità nella sicurezza di tutti e in un danno futuro maggiore anche dal punto di vista economico. Il patrimonio pubblico va infatti mantenuto nel tempo”.