Il Piemonte conquista una fascia nazionale

474

È di San Giuliano Milanese, vive e lavora in una clinica di Genova, ma si è iscritta a Miss Italia in Piemonte e ha conquistato la fascia di Miss Valle d'Aosta a La Thuile lo scorso 11 agosto.

Non manca proprio nulla a Viola Pigola, la nuova Miss Rocchetta Bellezza 2013, una delle fasce nazionali più prestigiose di Miss Italia, dedicata al brand che in questi anni ha legato in modo più significativo il suo nome a quello del concorso scegliendo come testimonial la piemontese Cristina Chiabotto.

Solare, semplice e spontanea, Viola risponde perfettamente ai canoni di bellezza che contraddistinguono il noto marchio di acque minerali italiane. “Sono davvero soddisfatto – commenta l'agente regionale del concorso Vito Buonfine – dopo l'elezione di Miss Italia nel 2004 e nel 2005 e quella di Miss Miluna nel 2011, continuiamo a sfornare bellezza conquistando una nuova fascia nazionale e pensare che c'erano regioni con 7 candidate ciascuna…”.

Una bellezza che evidentemente ha colpito gli organizzatori, visto che Viola Pigola, ancora in corsa con altre 63 ragazze per il titolo di Miss Italia, si è aggiudicata ben quattro nomination per le fasce nazionali di altrettanti sponsor prima di vincere il titolo di Miss Rocchetta. "Una cosa che non era mai successa prima – aggiunge Buonfine – per noi sicuramente un risultato sorprendente". E pensare che Viola aveva iniziato per gioco, tutto era nato da una battuta con gli amici al mare l'estate scorso. "Scommettete che mi iscrivo anch'io a Miss Italia e vinco?" aveva detto ironicamente la neo miss. Come si dice in questi casi, basta crederci e così Viola ha conquistato prima alcune fasce minori, poi il titolo di Miss Valle d'Aosta e adesso quello di Miss Rocchetta, guadagnando anche la possibilità di collaborare con una delle più grandi aziende del territorio nazionale nel settore delle acque minerali.

24 anni, bionda, occhi azzurri per 1,70 di altezza, Viola studia giurisprudenza e vorrebbe intraprendere la carriera forense. Crede fortemente nella sua nuova mission e sogna fin da piccola di diventare Miss Italia. "Le polemiche politiche dei mesi scorsi non mi toccano – aveva detto subito dopo la vittoria a La Thuile – il concorso è stato e resterà una grande opportunità per tantissime ragazze". Nessuna profezia fu così vera.