Miss Italia 2013 è Giulia Arena

824

Miss Italia 2013 è Giulia Arena, 19 anni, di Messina (ME). Giulia è la prima miss incoronata su La7, al termine di una serata condotta da Massimo Ghini con la partecipazione di Cesare Bocci e Francesca Chillemi. È la decima Miss Italia siciliana eletta, la terza negli ultimi cinque anni. Alta 1.70 m, ha capelli castano chiaro ed occhi verdi. Si è diplomata quest’anno al liceo scientifico. Ha deciso di trasferirsi a Milano e di iscriversi alla facoltà di Giurisprudenza Internazionale dell'Università Cattolica. Ha un tatuaggio, poco sopra il cuore, che recita parte del ventiseiesimo canto dell'Inferno ("Fatti non foste a viver come bruti…"): un modo per manifestare a tutti l'orgoglio di potersi sentire "figlia di Dante"! Giulia, che in precedenza aveva vinto il titolo di Miss Cinema Planter’s 2013, ha passato la fascia a Lara Quercioli (arrivata al concorso con il titolo di Miss Wella Professionals Toscana).

La sfida finale si è giocata tra le isole: Sicilia e Sardegna, la prima rimasta in gara con due miss, la seconda con una. Dietro Giulia si sono classificate, rispettivamente seconda e terza classificata, Fabiola Speziale (Miss Miluna Sicilia, vincitrice dei titoli nazionali Miss Miluna e Miss Tv Sorrisi e Canzoni 2013) e Federica Ciocci (Miss Deborah Milano Sardegna).

Tanti gli artisti e gli ospiti presentati nel corso della serata, a cominciare da Nina Zilli e Max Gazzé, quest’ultimo che ha cantato il brano “Buon Compleanno”, in omaggio alla patron del Concorso Patrizia Mirigliani, nata proprio il 27 ottobre.

Grandi applausi per l’esibizione di Alessandro Siani e felicità per Giusy Buscemi, Miss Italia 2012, al momento del passaggio di consegne ad una sua conterranea.

In giuria il regista Saverio Marconi, l’attrice internazionale Caterina Murino e Miss Deborah Milano 1997, l’attore e doppiatore Massimo Lopez, la conduttrice Rita Dalla Chiesa, l’attrice Lucrezia Lante della Rovere, vincitrice nel 2012 del Premio Flaiano come miglior Interprete Femminile con il suo spettacolo teatrale Malamor, e il giornalista-conduttore Salvo Sottile, volto noto di La7. In platea importanti sportivi come Alessia Trost, campionessa mondiale juniores di salto in alto; Silvia Marangoni, trevigiana e campionessa del mondo di pattinaggio a rotelle; Manuela Di Centa, dirigente sportiva, politica ed ex fondista italiana, campionessa olimpica ai XVII Giochi olimpici invernali di Lillehammer nel 1994; Alberto Tomba uno dei protagonisti dello sci alpino dal 1986 al 1998, particolarmente nelle specialità di slalom speciale e slalom gigante e Chiara Calligaris, campionessa del mondo di Vela.
Nel corso della serata sono state presentate le titolate nazionali ed è stata proclamata Miss Kia Soul Federica Lazzara (Miss Sicilia) eletta dal voto degli utenti sul web tramite un concorso che si è svolto nei giorni scorsi sulla pagina Facebook del brand.
Spazio anche all’iniziativa “Talking Stalking” portata avanti da Miss Italia con la collaborazione del Codacons, contro il femmicidio e la violenza sulle donne.

Foto © Saggese-La Malfa