‘Testa dura senza paura’, il torneo che inorgoglisce gli Arieti

133

AREZZO – Otto squadre da tutto il centro Italia stanno per invadere il campo di Policiano per la seconda edizione del torneo di rugby "Testa dura senza paura". L'appuntamento, organizzato dagli Arieti, è per sabato 14 settembre per una doppia manifestazione che precede l'inizio dei vari campionati federali e che sarà dedicata al rugby maschile e al rugby femminile. Le ostilità si apriranno la mattina con il torneo maschile che vedrà sfidarsi i padroni di casa degli Arieti, gli All Reds di Roma, il Fabriano e il Valdinievole, poi il pomeriggio sono in programma tutte le gare femminili con le squadre della Minerva Arezzo, delle All Reds, del Perugia e del Terni. A chiudere questa giornata di sport saranno le finali delle 18.00 e, infine, un grande terzo tempo che, in puro stile rugbystico, vedrà i dirigenti, i tecnici e i giocatori di tutte le squadre cenare insieme e passare una serata all'insegna dell'amicizia e dell'allegria; a questa festa sarà presente anche una rappresentanza del Comune di Arezzo capeggiata dall'assessore allo sport Francesco Romizi. «Non vediamo l'ora di vivere il torneo "Testa dura senza paura" – rivela Sandro Ramazzotti, giocatore e organizzatore dell'evento. – Dopo le settimane di allenamenti e di preparazione, ci siamo impegnati per preparare al meglio una manifestazione che permetterà agli Arieti di tornare in campo e di testare il loro effettivo potenziale al confronto con squadre di tutte le regioni del centro Italia». L'evento continuerà anche domenica 15 settembre, con le otto squadre che si ritroveranno nuovamente per vivere un'altra giornata ricca di amichevoli, giochi e dimostrazioni. Ad ospitare tutti gli appuntamenti di questo intenso fine settimana sarà lo stadio Policiano, un impianto che gli Arieti nel corso dell'estate hanno rimesso a nuovo con lunghi lavori di restauro sia nelle strutture che nel campo di gioco. «L'organizzazione del torneo e il restauro del campo – continua Ramazzotti, – sono due indizi che testimoniano l'ottimo momento vissuto dalla nostra società. Possiamo contare su un gruppo di giocatori coeso e compatto, abbiamo avviato con successo l'attività femminile delle Minerva e stiamo lavorando per far crescere il settore giovanile: gli Arieti stanno vivendo il miglior periodo della propria storia e sembrano aver imboccato la giusta via per crescere e per raggiungere grandi risultati. In questo clima di serenità e di ottimismo siamo orgogliosi di ospitare queste due giornate di sport e di festa a cui invitiamo l'intera cittadinanza e tutti gli appassionati di rugby».