La Borghini Srl di Arezzo al Congresso mondiale delle spezie di Kochin (India)

3724

Aretinissima, in salute e presente nei mercati di mezzo mondo. La Borghini Srl, azienda che da oltre trent’anni opera con successo nel settore alimentare delle spezie, ha allargato costantemente il suo raggio d’azione dall’Italia alla scena internazionale, puntando sulla qualità e la varietà dei prodotti. Dalla sede di via Edison, in zona Pratacci, il marchio Borghini è cresciuto fino a diventare garanzia di affidabilità e prestigio.
Lo testimonia la recente partecipazione al 12° Congresso mondiale delle spezie che si è svolto dal 16 al 19 febbraio a Kochin, nella regione del Kerala, in India. Si tratta del più importante appuntamento mondiale del settore, organizzato con cadenza biennale per favorire l’incontro di produttori, importatori e distributori. Quest’anno vi hanno preso parte circa 300 delegazioni da ogni continente: quella italiana, invitata ufficialmente dall’Indian Spice Board (l’associazione nazionale dei produttori di spezie) era composta da sole tre aziende, fra cui la Borghini Srl.
Nel corso del Congresso sono stati trattati temi legati alla sicurezza alimentare dei prodotti, ma soprattutto si sono creati i presupposti per stringere rapporti con i produttori indiani.
Alain Borghini è rientrato ad Arezzo con la certezza di aver posto le basi per sinergie di assoluto rilievo: “Abbiamo visitato il più grande e moderno stabilimento di lavorazione delle spezie presente in India, da cui provengono tutte le nostre materie prime. E ci è stato possibile appurare come le modalità di trattamento siano impeccabili sotto il profilo igienico-sanitario, al contrario di quelle adottate dalla maggior parte degli altri piccoli operatori”.
La Borghini Srl ha poi avuto conferma del buon nome costruito in questi decenni. “Ci ha rallegrato constatare l’altissima considerazione che, dopo oltre trent’anni di lavoro, abbiamo raggiunto in quel paese. Stiamo gestendo contatti importanti per mettere in piedi delle partner-ship commerciali, grazie al fatto che la nostra azienda è ritenuta una delle più solide in ambito europeo”.