Restyling per la Yaris, geniale lifting

303
yaris
yaris

TORTORETO LIDO – La Toyota pone il suo piccolo genio, la Yaris, a un leggero restyling per affrontare meglio il passare degli anni ed essere sempre un’agguerrita concorrente del segmento delle auto da città di medie dimensioni. La nuova Yaris è disponibile con 2 Motori a Benzina (1000 da 69 cv, 1300 da 100 cv), 1 Motore Turbodiesel 1400 D4D da 90 cv, 1 Motore Ibrido (Benzina + Elettrico) 1500 da 101 cv, negli allestimenti Base, Cool, Active, Lounge, Style. Esternamente la Toyota Yaris si aggiorna a meno di tre anni dal lancio.

A cambiare è soprattutto il frontale, caratterizzato (come negli altri modelli più recenti della casa) da un motivo a “X” con, al centro, il logo della casa. Diversi sono anche i fari, più spigolosi e con luci diurne a led, e i paraurti con nervature marcate, uguali per tutte le Yaris (la ibrida non ha più un frontale specifico). Più di dettaglio le novità dietro: il fregio sopra la targa è più scolpito e lo spoiler sopra il lunotto ha una nuova forma, il disegno dei fari è cambiato e inoltre, sulle versioni più ricche i fanali sono a led. Internamente chi già conosce la “vecchia” Toyota Yaris, si ritroverà a casa. Comandi e plancia seguono la medesima impostazione, pur essendo del tutto nuovi: solo il volante, i sedili e il pomello del cambio sono gli stessi di prima. La plancia ha una fascia colorata più estesa, mentre la palpebra del cruscotto è più pronunciata.

I pannelli delle porte hanno linee meno anonime; ovunque si incontra plastica di migliore qualità, dalla gradevole finitura satinata. Immutato lo spazio (abbondante): quattro adulti robusti viaggiano comodi e anche in tre sul divano non si “soffre”. Analizzando la consolle centrale vediamo che lo schermo del sistema di navigazione – intrattenimento situato a centro consolle è passato da 5 a 7 pollici, mentre immutata è la grafica e il posizionamento del climatizzatore (in fondo consolle). Grande e ben leggibile è il quadro strumenti. Ed ora è il momento del test drive: la Toyota Yaris provata è stata la 1500 Hybrid Style da 21800 €.

La Toyota inaugura l’X Style con Aygo e Yaris, rinfrescando e aggiornando due dei modelli più di successo della casa giapponese. Su strada la Yaris Hybrid è maneggevole, facile da guidare, comoda e confortevole. Il motore che equipaggia la Yaris provata è il 1500 Ibrido da 101 cv. Questo motore, in cui il sistema di propulsione elettrica si affianca a quello termico, è, unito al cambio automatico a variazione continua CVT, brillante, potente e sopratutto strizza l’occhio al portafoglio con consumi e costi di gestione veramente irrisori.

Infine il listino prezzi: si va da 10950 € della 1000 Base 3 Porte per arrivare a 18050 € della 1300 Style 5 Porte con Cambio Automatico (Benzina), si va da 13300 € della 1400 D4D 3 Porte Base per arrivare a 18400 € della 1400 D4D 5 Porte Style (Diesel), si va da 17650 € della 1500 HSD Cool per arrivare a 20000 € della 1500 HSD Style (Ibrido).

ARTICOLO SCRITTO DA Bruno Allevi

yaris
yaris
yaris
yaris