AREZZO – Il Monnalisa Softball si impone in serie A2 sul Tommasin Padova per manifesta superiorità. La prima squadra femminile del Bsc Arezzo è stata protagonista di una convincente prova di forza che, sul campo casalingo dell’Estra BallPark, l’ha vista superare le venete per 16-5 e 15-2, maturando un doppio risultato che ha permesso di chiudere entrambe le gare in anticipo alla quinta ripresa. Contro il fanalino di coda del campionato, coach Alessandro Fois ha potuto archiviare una prestazione convincente in cui le sue ragazze hanno brillato sia in fase offensiva che in fase difensiva, mantenendo così in vita il sogno di lottare per i Play Off negli scontri diretti delle prossime settimane contro il Langhirano di Parma e il Dynos Verona. Le due partite sono state lanciate da Giorgia Dall’Aglio, Giulia De Robertis e Flavia Esposito, anche se il contributo maggiore è venuto dall’attacco che fin dalle prime battute ha mostrato il proprio stato di forma e ha permesso di chiudere entrambi gli incontri già nei primi minuti (alla seconda ripresa di gara-1 e gara-2, infatti, il punteggio era sul 12-0 e sul 6-0). «Ora entriamo nella fase più calda del campionato di A2 – commenta Fois, – dove dovremo ripetere quanto di buono mostrato contro il Padova anche contro le avversarie nella rincorsa ai Play Off per l’Italian Softball League».

Alla doppia vittoria del Monnalisa Softball non ha fatto seguito quella della prima squadra di baseball che, capolista in serie C, si è arresa per 8-7 in casa dell’Abc Massa Carrara. Il Bsc Arezzo si è presentato all’incontro con una rosa ridotta e con una formazione rimaneggiata, poi alcuni infortuni durante la partita hanno costretto a continui cambi che hanno reso particolarmente difficile la domenica degli uomini di Adolfo Borrell. Nonostante questo, gli aretini per gran parte della partita sono stati in vantaggio per 0-4 con una buona prestazione del lanciatore Didier Natalizi, fino alla settima ripresa quando un calo collettivo e qualche errore difensivo hanno permesso all’Abc Massa Carrara di ribaltare il punteggio e di segnare sei punti. Il finale è stato particolarmente intenso perché il Bsc Arezzo, forte di alcune buone battute di Claudio Marinelli e Paul Victor Mata, si è nuovamente riportato avanti sul 6-7, prima di arrendersi all’ultima ripresa e lasciare agli avversari la partita. Questo risultato riapre la serie C perché gli aretini sono stati raggiunti in vetta alla classifica da Fiorentina, Nuove Pantere Lucca e Cosmos Siena, configurando un finale di campionato particolarmente emozionante ed equilibrato.