Arrestato dalla Polizia per tentato furto

4007
Polizia Quartiere

Gli uomini delle Volanti della Questura di Arezzo, nella scorsa notte, hanno proceduto all’arresto di T.A., del 1989, per tentato furto commesso ai danni di un Bar di Via Fiorentina.

Alle ore  02.30, la Sala Operativa della Questura di Arezzo, a seguito della segnalazione operata da personale della Società di Vigilanza – Telecontrol, inviava l’equipaggio della Volante – già impegnata insieme ad altre unità operative in mirati servizi di perlustrazione volti a contrastare il fenomeno dei furti nei confronti di pubblici esercizi ove sono collocati apparecchi di gioco o di distribuzione di bevande –  in via Fiorentina  il  quale, giunto sul posto, constatava che la serranda di ingresso del Bar segnalato era stata scardinata per l’evidente intento di penetrare all’interno e verosimilmente asportare merce o sottrarre denaro in moneta dalle macchinette ivi presenti.

Grazie alle informazioni acquisite da una signora che, dal balcone della sua abitazione, aveva assistito alla consumazione del reato, gli operatori della Polizia di Stato hanno avuto la possibilità di rintracciare con immediatezza l’autore dell’illecito.

Infatti, la testimone, consorte del proprietario del Bar in questione, con dovizia di particolari, è riuscita a fornire le caratteristiche fisico somatiche dell’autore, nonché il suo abbigliamento e il veicolo utilizzato per darsi alla fuga.

IL rapido avvio delle ricerche dell’autore  del reato consentivano di individuare il soggetto descritto nelle vicinanze della struttura di “Arezzo Fiere”.

Il T.A. veniva accompagnato presso i locali della Questura per le procedure di rito ed in attesa dell’esatta ricostruzione dei fatti. In queste fasi l’uomo, in considerazione delle evidenze probatorie, ammetteva la propria responsabilità, indicando al personale della Polizia di Stato anche il luogo dove aveva riposto gli arnesi utilizzati per lo scasso della serranda.

Lo stesso veniva quindi dichiarato in stato di arresto e tradotto in cella di sicurezza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per la convalida del provvedimento e l’eventuale giudizio per direttissima.

Dall’arresto di questa notte verranno estrapolati tutti gli elementi utili alle attività di indagine in corso volte all’individuazione degli autori di altri furti perpetrati di recente ai danni di altri esercizi ed aventi come fine lo scassinamento delle macchine slot o cambiamonete per sottrarre il denaro contenuto al loro interno.

Nell’ambito delle attività di specifica competenza, personale della Divisione Anticrimine, al termine di una serie di approfondimenti su alcune merci di derivazione illecita, ha denunciato all’Autorità Giudiziaria S.A. del 1964 per il reato di ricettazione.

Addetti alla medesima Divisione, nel contesto delle serrate attività volte a seguire ed individuare situazioni caratterizzate da condotte illecite di violenza in ambito domestico, hanno emesso e notificato un provvedimento di Ammonimento nei confronti di un quarantenne aretino.