Ct Giotto, la serie B è amara per i maschi e da sogno per le femmine

2603
Tennis femmine
Tennis femmine

AREZZO – Il Ct Giotto non ce l’ha fatta a compiere l’impresa. Nell’ultimo turno della sua prima stagione in A2, il circolo aretino per raggiungere la salvezza doveva riuscire a vincere in casa dei secondi in classifica dell’Ata Battisti Trentino e sperare in un passo falso di chi lo precedeva. La sconfitta rimediata a Trento ha invece interrotto ogni speranza del Giotto che, dopo due promozioni consecutive, ha dovuto fare i conti con una retrocessione in B che, nonostante l’amarezza, porta con sé alcuni aspetti positivi. Il più importante fa riferimento alla valorizzazione e alla crescita dei ragazzi del settore giovanile perché la squadra capitanata da Alessandro Caneschi ha dato fiducia e lanciato nel difficile campionato di A2 un gruppo del 1998 formato da Alessio Bulletti, Riccardo Cecchi, Filippo Fratini e Andrea Pecorella. L’esperienza maturata nel corso della stagione, dunque, rappresenterà una solida base da cui ripartire nel 2017. Da sottolineare, inoltre, l’affetto che il Giotto ha ricevuto dai suoi tifosi che hanno sempre affollato le tribune dell’impianto di via Viani per sostenere i suoi giovani e il resto della formazione composta da Giovanni Ciacci, Federico Raffaelli, Andrea Taliani e Luca Vanni. Questo clima si respirerà anche il prossimo sabato 11 giugno quando, in occasione della festa della scuola tennis, la squadra di A2 si ritroverà per chiudere la stagione insieme ai più piccoli tennisti del vivaio.

Le notizie più positive arrivano dalla prima squadra femminile di serie C che ha brillantemente superato i Play Off regionali, meritando l’accesso alla fase nazionale che deciderà la promozione in B. In finale è arrivata una netta vittoria per 3-0 contro le fiorentine del Cs Anchetta di Firenze grazie ai successi per 6-0 e 6-2 di Matilde Mariani su Galeotti, per 6-3 e 6-3 di Elena Carboni su Archip, e per 6-2 e 6-3 di Chiara Girelli su Tricarico, ma la vera e propria impresa era arrivata in semifinale con l’affermazione in rimonta sulle assolute favorite del Ct Firenze. Questa squadra, giovanissima e costruita esclusivamente da ragazze del vivaio, sarà ora chiamata a vivere le ultime partite a fine giugno che decreteranno la salita nella serie cadetta e che potrebbero permettere al Giotto di vivere il prossimo anno con ben due squadre in serie B, quella femminile e quella maschile.

Intanto il circolo aretino si avvicina ad un fine settimana in cui proverà a vincere ben due titoli regionali. Sabato 28 maggio è in programma l’atto finale del campionato toscano Over45 con la squadra composta da Francesco Benci, Luca Benvenuti, Cristiano Carcani, Claudio Contenti, Andrea Iodice, Roberto Rossi e Stefano Verdelli che si giocherà lo scudetto a Lucca contro il Tc Costa Azzurra. Il giorno successivo, invece, sarà la volta dei più piccoli agonisti dell’Under8, con Stefania Bracciali, Gianmarco Cartocci, Gabriele Ciurnelli e Camilla Farsetti che sfideranno in casa l’At Subbiano per provare a bissare il titolo vinto nel 2015.