Provata la Q50, verso l’infinito e oltre

2731

ASCOLI PICENO – L’Infiniti, brand di lusso di casa Nissan, presenta sul mercato italiano, la sua berlina di fascia medio-alta, la Q50. Il veicolo giapponese è disponibile con 2 Motori Benzina (2000 da 211 cv, 3000 da 405 cv), 1 Motore Ibrido Benzina+Elettrico (3500 da 364 cv), 1 Motore Turbodiesel (2200 da 170 cv), negli allestimenti Base, Premium, Sport, Premium Tech, Sport Tech. Esternamente la Q50 è una berlina dalle forme sportive: linee tese e muscolose, un corpo vettura elegante.

Il frontale si caratterizza per il cofano spiovente, la grande mascherina con il logo Infiniti al centro, i fari che seguono l’andatura della linea del cofano. Posteriormente, invece, la coda è da berlina classica, slanciata per renderla meno pesante. Sportivamente eleganti sono i due terminali di scarico ovali integrati ai lati del paraurti. L’abitacolo della  Infiniti Q50 è ampio, lussuoso ed elegante.

infinitiq501La plancia, dalle forme tradizionali, ospita due schermi: quello superiore è di 8 pollici e visualizza le mappe del navigatore e le icone di sei applicazioni: posta in arrivo, calendario, orologio, bussola, performance di guida (forza di gravità sviluppata in curva e consumi di carburante) e info manutenzione (dalla pressione degli pneumatici all’intero “storico” degli interventi di assistenza effettuati). Lo schermo inferiore, di 7 pollici, visualizza i comandi del climatizzatore e dell’impianto audio, entrambi configurabili su misura: il sistema consente di memorizzare le impostazioni preferite. Comoda la posizione di guida (sedile, sterzo e specchietti esterni sono ampiamente regolabili).

infinitiq502Ed ora il momento del test drive: la Infiniti Q50 guidata è stata la 2200 Turbodiesel Premium Tech Automatica da 54471 €. Nissan, tramite Infiniti, lancia l’assalto alle berline tedesche (su tutte BMW Serie 5, Mercedes Classe E e Audi A6). Questo è quello che si può dire analizzando nel dettaglio la Q50. La vettura della casa del sol levante, è un salotto su ruote: comoda e confortevole, si viaggia rilassati nel lusso. Lo spazio abbonda nell’elegante abitacolo, il bagagliaio è generoso. Maneggevole e facile da guidare (eccezionale è lo sterzo elettrico), ottimo è il cambio automatico, molto fluido in marcia. Il motore che pulsa sotto il cofano è il 2200 Turbodiesel Mercedes da 170 cv (il “vecchio” motore della Classe E, per intenderci). Questo motore è potente, elastico, brillante e silenzioso. Unito al cambio automatico è l’ideale per fare viaggi chilometrici in totale relax e silenzio.

Infine il listino prezzi: si va da 45100 € della 2000 Premium per arrivare a 62950 € della 3000 Sport Tech Automatica (Benzina), si va da 56950 € della 3500 Sport per arrivare a 65500 € della 3500 Sport Tech AWD Automatica (Ibrida), si va da 38450 € della 2200 D Base per arrivare a 54950 € della 2200 D Sport Tech Automatica (Diesel).

Per ulteriori informazioni sul mondo dei motori visitate il mio magazine www.bestmotori.it