A Vicenzaoro September 23mila presenze (+20%), in aumento buyer

27

Vicenza, 28 set. (Labitalia) – Si è chiusa Vicenzaoro September 2017, la Boutique internazionale della gioielleria, organizzata da Italian Exhibition Group (Ieg), società nata dall’integrazione tra Rimini Fiera e Fiera di Vicenza: i 5 giorni di manifestazione hanno registrato l’ingresso di 14.385 buyer (+22,7% rispetto all’edizione del 2016) provenienti da 115 Paesi, generando 23.176 presenze complessive nei più giorni (+20%).
“È il miglior risultato dal 2007, segno della strategia vincente di Vicenzaoro, incentrata sulla valorizzazione della qualità dei brand – sottolinea una nota – e dei gioielli esposti, sulla creazione di una piattaforma e di un network di business per lo sviluppo del settore orafo-gioielliero internazionale, sulla proposta di contenuti, anche digitali, ad alto valore aggiunto per accompagnare l’industry attraverso le grandi trasformazioni, su tutti la sostenibilità e l’Industria 4.0”.
“A fronte di questa proposta – prosegue – è stata sviluppata un’azione di scouting e selezione dei migliori e più qualificati rappresentanti della domanda internazionale-buyer afferenti ai diversi sistemi distributivi, tra i quali negozi indipendenti, catene di retail, shopping mall, distributori di area e portali digitali specializzati. Da qui il successo dell’evento, che ha registrato un’altissima affluenza, e ha confermato il ruolo centrale di Vicenzaoro nel contesto dei tre più importanti competitor a livello planetario”.
In questo contesto, grazie anche al supporto di Ice Agenzia, a Vicenzaoro September sono stati ospitati 500 buyer selezionati dai principali mercati e 800 gold buyer gestiti direttamente da Ieg che hanno usufruito di servizi esclusivi durante la Manifestazione. Hanno preso parte opinion leader e trend setter dai principali mercati di riferimento, autorevoli relatori ai convegni di approfondimento, più di 100 giornalisti dei media nazionali e internazionali. Quasi 70 gli eventi organizzati, raddoppiati rispetto all’edizione del 2016, una crescita che ha riguardato anche il canale digital: +30% di visitatori sulla nuova piattaforma vicenzaoro.com e triplicate le visualizzazioni dei contenuti web.
In un format espositivo dal design contemporaneo, digital e navigabile, al Salone hanno partecipato 1.300 brand da 36 paesi e dai principali distretti orafi italiani, ospitati nei 5 distretti Icon, Look, Creation, Expression, Essence, all’interno di un progetto unico al mondo ideato per favorire gli incontri di business tra domanda e offerta internazionale.
Per quanto riguarda i Paesi di provenienza dei buyer, si è registrato un buon incremento degli operatori provenienti dall’Europa, con aumenti significativi da Germania, Regno Unito, Francia, Belgio e Spagna e dall’Europa centro-orientale. Buona la crescita dei rappresentanti di acquisto dalla Turchia, mentre stabile il numero di top buyer dal Medio Oriente, significativa affluenza in crescita dall’Iran. Dalle Americhe e Cina confermano l’appeal del made in Italy, mentre sono in positiva ripresa i Paesi di lingua russa.
Tema centrale di Vicenzaoro September 2017 ‘Green Jewellery’, la responsabilità sociale e le politiche di sourcing di tutti i materiali utilizzati nel settore orafo-gioielliero mondiale. Una tematica attuale e strategica per la competitività delle aziende, in uno scenario che vede una crescente domanda da parte dei nuovi consumatori di prodotti e filiere trasparenti, certificate, etiche ed eco-sostenibili. Evento clou la conferenza inaugurale di sabato 23 settembre, a cui ha partecipato il sottosegretario allo Sviluppo economico, Ivan Scalfarotto, il quale ha sottolineato come la Csr possa rappresentare il tratto identitario del nuovo made in Italy.
Per il presidente di Ieg, Lorenzo Cagnoni, “la rilevante crescita di Vicenzoro, assieme all’andamento positivo degli altri eventi Ieg, è la miglior prova della bontà della scelta d’integrare le fiere di Rimini e di Vicenza: crediamo e investiamo con decisione nel Salone dell’oro, una manifestazione dal forte legame con il territorio, spiccata vocazione internazionale e punta di diamante per la competitività di Ieg nello scenario globale”.
Il vicepresidente esecutivo, Matteo Marzotto, ha sottolineato: “Vicenzaoro rappresenta pienamente l’innovativa visione di Ieg. È il nostro prodotto a maggior tasso d’internazionalità, promotore di una filiera di eccellenza e in grado di far sedere allo stesso tavolo tutti i protagonisti del comparto in una fruttuosa ottica di sistema. Un evento ambasciatore della migliore gioielleria mondiale, che ha nello stile ‘well done in Italy’ la propria anima distintiva”.
“Vicenzaoro – ha affermato il direttore generale, Corrado Facco – è ai vertici dei Saloni mondiali di settore con un posizionamento molto chiaro, caratterizzato dalla leadership per l’alta qualità della produzione, dei contenuti generati e per il format innovativo. Una strategia vincente, che la rende un market place di grande attrattività, in grado di fungere da vettore di rilancio e d’innovazione di tutta la filiera, con focus sui trend e i contenuti più attuali che stanno guidando le evoluzioni della gioielleria internazionale”.
Tra gli altri eventi e progetti principali: il convegno sull’impatto della nuova legislazione Eu dei Mineral Conflicts sull’industria del gioiello, organizzato in collaborazione con Cibjo (Confederazione mondiale della gioielleria); N.O.W. Not Ordinary Watches, la capsule dedicata a 12 brand selezionati del mondo degli Independent Watches; S.E.T Small Equipment & Tools, un progetto dedicato alle aziende di macchinari, utensili e stampanti 3D, software e piccola attrezzatura; il lancio del Trendbook 2019+, la guida più autorevole che con 18 mesi di anticipo delinea i mega trend destinati a influenzare le scelte prossime dei consumatori evoluti; le premiazioni dei vincitori di Next Jeneration Talent Contest, concorso per i giovani designer internazionali promosso in collaborazione con la Scuola di Design del Politecnico di Milano; l’inaugurazione la mostra ‘Gioiello e Funzione’ al Museo del Gioiello.
Prossimi appuntamenti firmati Ieg dedicati alla gioielleria: Gold/Italy (21-23 ottobre, ad Arezzo), Vod Dubai International Jewellery Show (15-18 novembre, a Dubai) e Vicenzaoro January (19-24 gennaio 2018, a Vicenza).