Alimenti: Confagri, risolvere in fretta problema uova contaminate (2)

42

(AdnKronos) – “Mentre proseguono i monitoraggi delle autorità sanitarie locali – aggiunge il presidente di Confagricoltura – è essenziale evitare che una brutta vicenda che riguarda altri Paesi si traduca in un danno ingiustificato a carico dei nostri imprenditori e di una filiera che è già in grado di garantire praticamente tutto l’autoapprovvigionamento nazionale”.
Nel frattempo, ricorda Confagricoltura, i regolamenti comunitari aiutano il consumatore a a fare una scelta sicura. Infatti, oltre a numerose altre indicazioni, su tutte le uova è obbligatorio inserire il luogo di produzione. “Basta che il consumatore – suggerisce Giansanti – cerchi e verifichi sulla confezione di produzione o sull’uovo la presenza delle iniziali IT, per essere sicuri di acquistare prodotto italiano non contaminato e sicurissimo. Infatti il problema è circoscritto solo al prodotto estero”.