Barack Obama stregato da Siena: “E’ uno scrigno di bellezza”

178

Siena, 22 mag. – (AdnKronos) – “Questa città trasuda bellezza, è un vero scrigno di bellezze”. Così l’ex presidente degli Stati d’Uniti d’America Barack Obama si è rivolto al sindaco di Siena, Bruno Valentini, durante la visita a Palazzo Pubblico che si è svolta nel pomeriggio.
Barack e Michelle Obama hanno ammirato gli affreschi trecenteschi della “Maestà” di Simone Martini e “Allegoria ed Effetti del Buono e del Cattivo Governo” di Ambrogio Lorenzetti e hanno fatto diverse domande alla guida per conoscere meglio la storia del Palazzo Pubblico.
Poi la coppia di illustri ospiti si è goduta un affaccio spettacolare su piazza del Campo, dove due volte l’anno, il 2 luglio e il 16 agosto, si svolge il Palio. E proprio la storia del Palio con le sue Contrade, Barack ha voluto conoscere meglio. Il sindaco Valentini lo ha poi invitato ad assistere ad una delle prossime edizioni del Palio. “Grazie, ci penserò con piacere”, ha risposto Obama.
Al termine della visita in Palazzo Pubblico, il sindaco Valentini ha regalato agli Obama, in ricordo della visita, alcuni libri sulla storia senese e una copia del “Costituto”, la raccolta delle leggi che nel Medioevo regolava la vita della città di Siena, nella traduzione in lingua volgare.
“La visita dell’ex presidente degli Usa Barack Obama e della moglie Michelle è un riconoscimento alla bellezza, alla storia, all’arte, al cibo di Siena e delle Terre di Siena – ha detto il sindaco Bruno Valentini all’AdnKronos – Dalla visita emerge un messaggio indirizzato in particolar modo ai turisti di Oltreoceano sulla sicurezza delle nostre città e sulle opportunità che offrono per gli investimenti culturali”.