Nuova Biblioteca Comunale di Monte San Savino, inaugurazione con Tommaso Cerno

1835
nuova biblioteca monte san savino
nuova biblioteca monte san savino

Sarà Tommaso Cerno (giornalista, direttore de L’Espresso, scrittore e saggista) l’ospite speciale all’inaugurazione della nuova sede della Biblioteca Comunale di Monte San Savino, un nuovo importante traguardo nel percorso di valorizzazione dell’offerta culturale e nel contemporaneo recupero dei più importanti edifici storici della cittadina savinese.

La cerimonia di inaugurazione della nuova biblioteca, che è intitolata al Cardinale Giovanni Colombo e si trova all’interno di Palazzo Galletti nella centralissima Piazza Gamurrini, si svolgerà alle ore 11 di sabato 8 Aprile.

“La nuova biblioteca è un ulteriore passaggio del nostro complessivo progetto di rilancio culturale” spiega il Sindaco Margherita Scarpellini “una biblioteca è un luogo di aggregazione, di accoglienza e condivisione di conoscenze, uno strumento e una risorsa per la promozione della lettura, fondamentale anche per la produzione dell’identità del territorio. La nuova struttura, che è il risultato di un investimento totalmente a carico del Comune, sarà priva di barriere architettoniche e fruibile da tutti, senza distinzione di età né limiti di alcun tipo. Sarà un luogo vivo e accogliente, a disposizione di tutti e rappresenterà un tesoro a disposizione della città nel futuro. Importante sarà il legame con la Rete Bibliotecaria Aretina, che permetterà di usufruire di una vasta serie di servizi aggiuntivi”

Da segnalare che il patrimonio bibliotecario, già molto ingente, si è arricchito in particolar modo nella sezione per ragazzi, ampliata grazie ai proventi della manifestazione “Deejay’s for children”. Proprio riguardo a questo si segnala anche il primo evento dedicato ai bambini, che farà seguito all’inaugurazione: sabato pomeriggio, alle ore 16.30, si svolgeranno infatti letture animate e laboratori creativi, realizzati in collaborazione con Athena.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTerremoto: task force in aiuto a veterinari e allevatori per reagire a emergenza
Articolo successivoPd: Bettini, risultato Orlando è miracolo politico
Dirigente dell'Arci di Arezzo, figura storica dell'associazione e riferimento dei circoli, è da anni impegnata mondo del terzo settore aretino, ricoprendo ruoli dirigenziali anche a livello nazionale. Operatore culturale e socia fondatrice di una importante cooperativa, collabora, fin dalla sua apertura, con il Teatro Verdi di Monte San Savino, paese di nascita e di impegno sociale e politico. Appassionata di cinema, teatro e musica, con l'idea che la cultura popolare sia l'anima delle comunità locali, svolge anche attività organizzativa e di collaborazione con numerosi festival musicali del territorio aretino e provinciale.