Certificati bianchi, il punto su nuovi obiettivi e linee guida alla Conferenza Fire

476

Roma, 27 apr. (AdnKronos) – Dai progetti ammissibili alle modalità di valutazione dei risparmi, dalle procedure di controllo e verifica agli strumenti di supporto. La sesta edizione della Conferenza Fire ‘Certificati bianchi: titoli di efficienza energetica a portata di mano’, a Milano il prossimo 30 maggio, sarà per gli operatori un’occasione di confronto con le istituzioni, soprattutto alla luce della pubblicazione delle nuove linee guida da parte del ministero dello Sviluppo Economico e dell’evoluzione delle dinamiche del meccanismo.
Lo schema dei certificati bianchi nel 2017 entra dunque in una nuova fase: nuove linee guida, nuovi obiettivi, nuove regole. Per Dario Di Santo, direttore Fire, “le nuove linee guida sui Tee introducono numerose novità, oltre ad estendere lo schema fino al 2020. Occorrerà tempo prima di vedere se le regole associate al D.M. 11 gennaio 2017, insieme ai livelli di prezzi che si stanno delineando negli ultimi mesi, saranno in grado di portare al raggiungimento degli obiettivi previsti e alla copertura dei target non soddisfatti negli ultimi due anni”.
I partecipanti saranno aggiornati sulle novità e sulle modalità di accesso all’incentivo anche grazie ad un’intera sessione dedicata al question time e all’approfondimento. Gli operatori potranno presentare le loro osservazioni sugli aspetti legati all’implementazione delle nuove linee guida; inoltre verrà data la possibilità a società di servizi, distributori e studi legali di descrivere e pubblicizzare la loro offerta.
L’evento vede ogni anno un’ampia partecipazione di pubblico (industrie, gestori di patrimoni immobiliari, società dei servizi e dei trasporti, Esco, distributori di energia elettrica e gas naturale, energy manager e liberi professionisti, produttori di soluzioni per l’efficienza energetica) ed è strutturata in sessioni che consentono di essere aggiornati sulle novità, prendere visioni di casi studio, costruire opportunità di business con gli espositori, comunicare alle istituzioni coinvolte le problematiche in essere e ottenere risposte puntuali a quesiti specifici legati alla presentazione e gestione di progetti energetici.
Sono attesi esponenti di Mise, Aeegsi, Gse, Rse, associazioni di categoria e di settore, operatori attivi nel meccanismo e leader di mercato. Quest’anno la conferenza si terrà nell’arco di mezza giornata e sarà mirata soprattutto a illustrare le nuove linee guida del meccanismo, pubblicate ad aprile e a ragionare sui nuovi strumenti e procedure. Nel pomeriggio si terrà un momento di approfondimento, aperto ai soli soci Fire ed agli sponsor, su temi operativi come i nuovi progetti standard, la valutazione della baseline e il monitoraggio, l’addizionalità.