Chiesa: verso ‘scomunica’ don Minutella, ‘perseguitato per non essermi omologato’ (2)

35

(AdnKronos) – “Da marzo sono stato obbligato al silenzio – dice ancora don Minutella -, per aver detto la verità sulla falsa Chiesa ho conosciuto la persecuzione morale e sono stato ridotto all’esilio”. Ma il parroco si dice “più che mai motivato ad andare avanti” e punta il dito contro “questi strani gerarchi della Chiesa della Misericordia che colpisce chi non si omologa, che corre in tutti i porti per accogliere i poveri immigrati ma mette alla ghigliottina chi non si omologa a quest’unico pensiero quasi dal sapore dittatoriale”.
“Queste condanne sono per me medaglie al valore” assicura accusando ancora una volta “questa falsa Chiesa che con un’insolenza imprevista governa con questi atteggiamenti di sopraffazione”. Poi la preghiera perché “la Santa Vergine salvi la Chiesa da questa impostura eretica”, da questo “valzer di stravaganze” che hanno un unico obiettivo: “una distruzione dello spirito cattolico”.