Concorso “Rivivere la Storia”: giovedì 20 aprile nella Sala dei Grandi della Provincia la premiazione delle scuole.

824
AULA CONSIGLIO PROVINCIALE
AULA CONSIGLIO PROVINCIALE

Si terrà giovedì 20 aprile alle ore 16, nella Sala dei Grandi del palazzo della Provincia la cerimonia di premiazione del primo concorso “Rivivere la Storia” promosso dalla sezione aretina dell’Associazione nazionale Partigiani d’Italia, con il patrocinio della Provincia di Arezzo e con la collaborazione di Trasporto Ferroviario Toscano spa, di concerto con l’Ufficio Scolastico Provinciale.

«Scopo del progetto – spiegano dall’Anpi –  è proporre alle scuole secondarie di primo e secondo grado un percorso di studio e ricerca per mantenere nelle giovani generazioni la memoria e la consapevolezza che quei valori di Pace e Libertà generati dalla Resistenza sono ancora alla base della nostra Costituzione.»

Giovedì, il presidente della Provincia Roberto Vasai, assieme ai dirigenti dell’Anpi e al presidente di TFT spa Maurizio Seri premieranno quattro scuole con i seguenti lavori e le seguenti classi.

Istituto Tecnico Industriale “Galileo Galilei” di Arezzo: le studentesse coinvolte, Aurora Gnagni, Irene Guidelli, Alessia Mazzierli e Rachele Montescalari, della III A BS, hanno svolto un’esperienza laboratoriale col prof. Maurizio Giustini, comprensiva di ricerca sul campo, scrittura creativa e rappresentazione teatrale di un breve atto unico. Il lavoro si intitola “Donne del Mulinaccio”

Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” di Terranuova Bracciolini: il progetto da cui è nato il video nasce dalla collaborazione tra l’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII”, la ProLoco di Terranuova Bracciolini e l’Associazione “Diritto e Rovescio”. Il lavoro ha coinvolto i 22 alunni della classe IB della Scuola secondaria di I grado nel corso dell’anno scolastico 2015/2016, attuale classe IIB. Il video, realizzato grazie a circa 6 ore di riprese e si intitola“…e alla fine i Tedeschi andarono via”

Liceo “Città di Piero” di Sansepolcro: ciò che gli alunni della classe IIA Scientifico e il prof. Marco Comanducci hanno voluto fare è stato un semplicissimo fissare in un video, con immagini e parole, i momenti della escursione fatta il 22 marzo per recarsi nel luogo, ora abbandonato e isolato di Pietramala, dove la furia nazista ha lasciato vittime innocenti.

Istituto di Istruzione Superiore “Luca Signorelli” di Cortona: gli alunni della classe IVA Liceo Classico hanno realizzato un video dal titolo “Il dramma della Seconda guerra Mondiale nel nostro territorio”.

Alle scuole andrà un targa ricordo e una copia del libro “Fuochi sui monti dell’Appennino Toscano” di Antonio Curina, che rievoca la lotta di Liberazione nella nostra provincia; agli alunni una copia della Costituzione Italiana, edita dall’Anpi, un attestato di merito e un foulard tricolore dell’associazione partigiani.