Conta i soldi con le mani: la storia di Benito Butali raccontata da Luca Caneschi

2233

“Conta i soldi con le mani” presentato al Giardino delle Idee il libro di Luca Caneschi

Serata straordinaria al Giardino delle Idee. Luca Caneschi sveste, per una volta, i panni del moderatore ed indossa quelli dello scrittore per presentare il suo primo libro “Conta i soldi con le mani” che racconta, in forma di romanzo, la storia di Benito Butali. “L’idea del libro” dice Caneschi “ parte dal Commendator Butali che, dopo avere letto la mia tesi di laurea mi chiama e a li ha inizio tutto”. Una storia, quella di Butali e della sua famiglia che inizia nella metà del 1800 per arrivare sino ad oggi e segnare la storia economica non solo di Arezzo ma di un intero settore; quello della vendita di elettrodomestici in larga scala. Una storia dove un posto fondamentale lo ha la famiglia. Quella in cui nasce Butali che si ritrova con un nome ingombrante impostogli in circostanze particolari e quella di oggi con la moglie Vera, compagna anche in azienda, ed i figli, che ne proseguono il cammino e ne amplificano i successi. E sono proprio loro che Butali cita più volte durante i suoi interventi sempre con affetto e soddisfazione ed allora ecco che l’emozione si trasferisce sui loro volti e qualche lacrima scende a rigare il viso.

Luca Caneschi ripercorre quasi un secolo di storia di Arezzo atraverso la vita di Butali: ognuno di noi ritrova nel libro tratti della sua gioventù. Dalla casa dello Sconto ad Euronics, Teletruria ed anche lo sport con la presidenza dell’Arezzo Calcio.

Il libro è in libreria dal 16 giugno, una lettura consigliata per ritrovare anche poi di noi stessi.