Domani alle ore undici, in piazza della Libertà, si svolgerà la Cerimonia di Estrazione delle Carriere e giuramento dei Capitani. Il primo atto ufficiale di questa 135esima edizione della Giostra del Saracino che si annuncia come una delle più combattute di sempre.

Dopo la presentazione alla stampa della Lancia d’Oro realizzata dall’artista Ugo Riva domani mattina parte ufficialmente la settimana che ci accompagnerà a domenica 3 settembre per concludersi in serata con il Te Deum in Duomo da parte del quartiere vincitore.

Protagonisti assoluti saranno i paggetti dei quattro rioni che saranno chiamati a decretare l’ordine di ingresso dei quartieri in piazza grande domenica 3 settembre nella 135esima Giostra del Saracino.

L’ammassamento dei figuranti è previsto per le ore 10,30 in Piazza della Badia poco dopo alle ore 10,40 il corteo storico degli armati raggiungerà il Palazzo dei Priori percorrendo via Cavour, piazza San Francesco, via Cesaplino e Piazza della Libertà.

Sarà il primo cittadino Alessandro Ghinelli a compiere il primo atto della cerimonia consegnando lo “scettro” di comando al Maestro di Campo Ferdinando Lisandrelli che presterà giuramento di fronte al Sindaco, alla Magistratura della Giostra e Rettori dei quartieri.

Sarà la dea bendata, attraverso la mano dei Paggetti di quartiere, a decretare l’ordine delle carriere dei giostratori. I Paggetti estrarranno la pallina contenuta nella sacca con l’ordine di ingresso in piazza dell’ultima giostra disputata il 17 giugno scorso.

I Capitani dei quartieri presteranno giuramento di fronte alla città ed estrarranno le palline contenenti il numero di lancia con il quale i propri giostratori correranno giostra.

Al termine sarà la volta dell’uscita da palazzo comunale della Lancia d’Oro dell’artista Ugo Riva dedicata a Dante Viviani architetto aretino cui si deve la realizzazione della facciata del Duomo di Arezzo in stile neogotico e di cui ricorre il primo centenario della morte.
La lancia d’Oro verrà portata in Cattedrale dove rimarrà fino alla Giostra di domenica 3 settembre. Alle ore 12 i quartieri dalla Cattedrale faranno rientro alle rispettive sedi.