Fisco: Padoan, concentrare sforzi su evasione Iva (2)

202

(AdnKronos) – Nell’incontro di oggi, la Commissione si è concentrata sulla ricognizione delle azioni già avviate per ridurre le aree di occultamento di reddito imponibile al fisco. Partendo dal consolidamento di quanto realizzato finora si intende infatti potenziare ulteriormente nei mesi a venire la capacità di contrasto a pratiche e comportamenti che sottraggono risorse alla collettività e minano la corretta concorrenza tra imprese.
Inoltre, si legge in una nota del Mef, una valutazione approfondita dei risultati ottenuti è indispensabile per affinare gli strumenti di contrasto, affinché risultino efficaci nei confronti di fenomeni che sono tra loro distinti quali evasione, frodi ed elusione.
La discussione in seno alla Commissione, quindi, si è soffermata in particolare sull’evasione dell’Imposta sul valore aggiunto, che prelude all’evasione di altre imposte, dall’Ires all’Irpef. Più in generale sono stati riaffermati i principi che hanno guidato la riforma. Innanzitutto l’amministrazione deve massimizzare le risorse dedicate alla repressione delle frodi, con particolare attenzione a quelle su scala internazionale, mentre sugli errori formali occorre sviluppare un’azione di prevenzione attraverso le forme di comunicazione utili a favorire la conoscenza e a promuovere un corretto adempimento spontaneo.