Francesco Mati: “Io giardinista di professione”

23

Pistoia, 9 nov. (Labitalia) – Un laboratorio di idee, passione e tecnica. Questa è la professione del ‘Giardinista’ titolo del libro (casa editrice Tellus) di Francesco Mati, presidente del distretto rurale vivaistico ornamentale di Pistoia, ma soprattutto appartenente a una famiglia che opera dal 1909 nel settore ‘piante e giardini’. “Nel corso di trent’anni di attività -racconta a Labitalia- ho realizzato giardini privati e parchi pubblici in Italia, Europa e in alcuni paesi extraeuropei, collaboro con università, centri di ricerca e ministeri”.
“Questo libro -spiega- è il racconto dal backstage della progettazione e realizzazione di giardini, attraverso il lavoro fatto in un’azienda che vanta oltre un secolo di vita. Il lavoro in vivaio è certamente importante, ti porta a conoscere e riconoscere le piante. E’ una scuola di vita perché ti insegna ad avere a che fare con essa; educare un vivaio di piante nella crescita ornamentale è un lavoro complesso che richiede, secondo me, una predisposizione naturale, una passione innata”.
“Dopo anni di crisi -afferma- sono convinto che il nostro settore sia assolutamente strategico per incrementare l’occupazione, migliorare la qualità del verde pubblico e privato con enormi benefici in termini di ritorno economico per lo Stato”.
“Purtroppo, in Italia avere dati opportunamente aggregati su un settore così complesso -sottolinea Francesco Mati- come il vivaismo non è facile. Quei pochi certi, però, hanno un peso non indifferente. L’agricoltura in Toscana è un punto di eccellenza con la produzione di vino, olio, latticini, carni e altro ancora. Il vivaismo fattura un terzo della produzione lorda vendibile di tutta l’agricoltura toscana. Il fatturato medio dei 1.500 vivai pistoiesi degli ultimi anni si aggira sui 600 milioni di euro con un’occupazione diretta di 6.000 unità, altrettanti per quanto riguarda l’indotto”.
“Punto forte -fa notare- sono le esportazioni che avvengono per più del 50% del fatturato in oltre 50 paesi del mondo. Il vivaismo contemporaneo ha sviluppato una crescente sensibilità verso l’ambiente, anche perché, oggi come ieri, la maggior parte dei vivaisti vive in abitazioni che sono all’interno dei vivai stessi”.
Ma il giardinista Francesco Mati non si ferma qui. Organizza, infatti, corsi di formazione per professionisti e appassionati del verde e di didattica per bambini per insegnare loro l’importanza delle piante e dei giardini. Ha poi inventato il personaggio Linneus per raccontare ai bambini il meraviglioso mondo delle piante.