G7: Calenda, dibattito va bene ma adolescenziale decapitare manichini

37

Roma, 20 set. (AdnKronos) – “Va benissimo dibattere degli argomenti” dei tre G7 in programma la settimana prossima a Torina. “Va benissimo organizzare contro G7 che siamo però luoghi di discussione. Se invece la partecipazione ad una discussione è decapitare manichini mi sembra un po’ adolescenziale”. Ad affermarlo è il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, in occasione della presentazione dei Summit di Torino a Palazzo Chigi, in merito all’episodio di tre giorni fa quando un centro sociale ha fatto trovare i manichini del segretario del Pd Matteo Renzi e del ministro del Lavoro Giuliano Poletti con la testa decapitata.
“Per noi -spiega Calenda rispondendo ad una domanda circa la partecipazione di consiglieri del Comune di Torino e di alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle ad una protesta contro il G7- Torino ci sembra una città molto adatta” per l’organizzazione di questi tre Summit sull’Industria/Ict, Scienza e Lavoro, “perché è una città che ha subito una trasformazione industriale e che è stata una sfida che in parte ha vinto. Ma -aggiunge il ministro- se tutto questo deve diventare prigioniero di un dibattito locale di episodi come quelli successo noi non ci stiamo”.
Da parte nostra, spiega ancora Calenda, “faremo un lavoro fatto bene. I consiglieri faranno un po’ quello che pare a loro. Sono sicuro che la città si presenterà al meglio come sempre è stato e il Governo italiano farà il suo lavoro anche per una questione di dignità nazionale e discuterà di contenuti veri e seri”.