Incendi: ricerca Cà Foscari-Cnr, 3mila anni fa stagione da record (4)

86

(AdnKronos) – Ma come fanno gli scienziati a ricostruire incendi, presenza umana e ambiente di millenni fa? Grazie ai nuovi metodi analitici sviluppati nell’ambito del progetto Early Human Impact, finanziato dallo European Research Council (Advanced Grant) e appena concluso, il team del professor Barbante è stato in grado di rintracciare nelle carote di ghiaccio una molecola, il levuglucosano, prodotta dalla combustione di biomasse. Inoltre, nei sedimenti lacustri gli scienziati riescono a individuare molecole specifiche delle deiezioni umane, indizi della presenza di insediamenti umani.
La combinazione di questi vari indizi permette di dipingere un’immagine più accurata di quelle che sono state le interazioni tra la nostra specie e l’ambiente.