L.elettorale: su premio coalizione torna asse Orlando-Franceschini/Adnkronos (2)

34

(AdnKronos) – La questione del premio di coalizione lascia freddo in fronte renziano. Della cosa si sarebbe discusso all’ufficio di presidenza del gruppo Pd e in quella sede si sarebbe manifestata tutta la distanza di vedute sull’argomento. Intanto nell’area Orlando si valuta positivamente la decisione oggi in capigruppo di confermare l’approdo in aula il 30 settembre della legge elettorale.
“Certo, ‘ove concluso’ l’esame della commissione Affari costituzionali ma -evidenzia Andrea Giorgis- rischiavamo che la data slittasse e che la legge prendesse un binario morto. La commissione invece resta convocata sull’esame della legge elettorale. La porta è ancora aperta”. E domani, dopo l’aula, si riunirà l’ufficio di presidenza della commissione Affari Costituzionali per definire il percorso.
Su quale testo si lavorerà, però, non è del tutto chiaro. Probabilmente sul ‘tedesco’ naufragato in aula nel giugno scorso. Ma non è escluso che il Pd possa valutare di presentare un nuovo testo. “Ipoteticamente si potrebbe presentare un nuovo testo”, si limitano a spiegare dai vertici del gruppo dem.