La medicina “riflessiva” si incontra ad Arezzo

Un workshop nazionale all’ospedale San Donato per umanizzare la sanità

5648
Ospedale San Donato
Ospedale San Donato

 AREZZO – Secondo workshop nazionale Slow Medicine dal titolo “Ospedale e territorio slow: principi, obiettivi, azioni”. E’ in programma  giovedì prossimo 8 giugno all’Auditorium dell’ospedale S. Donato di Arezzo dalle  9 alle 17.

All’incontro parteciperanno relatori di grande rilevanza, che porteranno i loro progetti e le loro esperienze in materia di appropriatezza e umanizzazione delle cure. “Slow” non significa “lento” in questo caso, ma “riflessivo”. Più vicinanza al paziente, più comunicazione, più capacità di capire i bisogni e le risposte. “Un tema sul quale siamo da tempo impegnati  – dichiara Simona Dei, direttore sanitario Asl Toscana sud est – L’iniziativa sarà un’occasione per confrontarsi sia fra operatori delle diverse zone della nostra Azienda, sia con operatori provenienti da tutta Italia”.

Il workshop, durante il quale sarà data voce anche ai pazienti, è organizzato dalla Asl Toscana sud est  insieme al movimento internazionale “Choosing Wisely”.