Lega Pro: al via i play off con Arezzo – Lucchese

1482

Quando pensavamo ai play off, ancora lontani, e si facevano i calcoli sulla posizione di classifica:

Quando Cremonese ed Alessandria erano ad un “tiro di schippo”.

Quando Cremonese ed Alessandria erano ormai scappate ed eravamo in lotta con Livorno e Giana Erminio.

Quando “…comunque arrivare terzi ha i suoi vantaggi…”

Quando “…va bene anche quarti ma con più punti del Padova nel girone B…”

Quando si è perso con l’Olbia e la classifica è diventata definitiva.

Negli ultimi mesi mille emozioni si sono succedete nella nostra testa, e nel nostro cuore, abbiamo passato momenti difficili ma anche vissuto la gioia delle 5 vittorie consecutive ed i sogni che esse portavano. Poi un finale in calando ma la consapevolezza di avere una squadra che se può giocare ad armi pari con tutte le avversarie. Ora il campionato, anzi la “regular season”, è terminato e ci attendono i tanto agognati play off. Ci siamo mancano poche ore. Alle 20.30 fischi d’inizio. L’Arezzo ha chiuso conquistando il quarto posto quindi gara unica contro la Lucchese da giocarsi tra le mura amiche. 90 minuti, senza coda di supplementari e rigori. Al termine una passa al turno successivo e l’altra va in vacanza. Gli amaranto hanno il vantaggio di poter contare su due risultati utili mentre i rossoneri lucchesi dovranno solo e solo vincere. Nelle due gare di campionato altrettanti pareggi. 2 a 2 all’andta giocata al Porta Elisa e 0 a 0 al Città di Arezzo. Ma stasera sarà tutta un’altra storia, una storia a se. Non sono ammessi errori, non esiste riprova.

Sottili dovrà fare a meno di Barison, infortunato, e proverà a resuperare Moscardelli sino all’ultimo minuto utile. Lopez, invece, ha tutta la rosa a disposizione con l’imbarazzo della scelta. Non è una gara di facile lettura. Come imposteranno la partita gli ospiti? Pronti via e testa bassa alla ricerca del vantaggio sin dal primo istante lasciando all’Arezzo ampi spazi per il contropiede? Oppure farà una gara di attesa cercando di cogliere il momento e l’occasione non appena si presentasse? E Sottili? Come imoosterà la sua partita? L’Arezzo soffre, ha sofferto, quando si è trovato a dover gestire una situazione di vantaggio. E l’allenatore amaranto ha già detto in conferenza stampa che questa non sarà la sua tattica, è vero che con il pareggio l’Arezzo passerebbe il turno ma è una tattica troppo rischiosa ed allora proverà a vincerla anche per mettere pressione all’avversario. Una curiosità: l’arbitro della gara sarà Francesco Guccini!! No, non il cantautore emiliano am un suo omonimo laziale. l’augurio a lui ed ai suoi collaboratori e che, nella stesura della cronaca della partita, vengano rammentati solo nel tabellino e non nel teso. Sarebbe questo il segno di una direzione impeccabile.
Intanto, a venerdì sera, i biglietti venduti in prevendita erano 1.635 di cui 300 nel settore ospiti. Non molti per una gara così importante, speriamo che gli aretini accorrano all’ultimo minuto e si poss toccare quota 3.000. L’evento e la squadra meritano uno stadio quanto più affollato ed un tifo incessante dal 1° all’ultimo minuto.