Lombardia: al via corsi di alfabetizzazione per minori stranieri non accompagnati

23

Palermo, 7 nov. (AdnKronos) – Come realizzare una vera e concreta integrazione e accoglienza di minori stranieri che arrivano sulle nostre coste senza alcun adulto al loro fianco e soprattutto senza conoscere una parola in italiano? Ad ottobre 2017 i minori stranieri non accompagnati (MSNA) presenti e censiti nella regione Lombardia sono 1047 su un totale di 23.700 richiedenti asilo accolti. Nel 92% dei casi l’età è compresa tra i 15 e i 18 anni e la maggior parte è di sesso maschile (74%) (fonte Ministero dell’ Interno). A questi si aggiungono quelli presenti ma sconosciuti alle Prefetture e quelli in arrivo con i flussi migratori in corso.
Cifre da record soprattutto se si considera che negli ultimi quattro anni 60 mila minori non accompagnati sono arrivati in Italia (fonte Ministero dell’ Interno). “Vite in “sospeso”: scappano dalla guerra, dalla fame e dagli arruolamenti forzati, si affidano a veri e propri “viaggi della speranza” e non sempre l’arrivo in Italia si traduce in rinascita e riscatto. Solo pochi tra loro riescono, infatti, ad accedere a progetti concreti e reali di integrazione: la maggior parte non conosce l’italiano e non hanno gli strumenti per spendere le proprie competenze o sviluppare capacità. Il loro futuro è dunque molto incerto e ai margini della società”. Proprio a loro si rivolge “LOGOS – linguaggi e azioni per l’inclusione” il progetto di Rotary Club gruppo Lario e Cometa entrato nel vivo qualche giorno fa.
Si tratta di corsi di alfabetizzazione rivolto a 15 giovani stranieri che arrivano dal Bangladesh, Gambia, Costa D’Avorio, Mali e Nigeria: tutti minorenni tranne 3 neo diciottenni. Il progetto consta di due “tempi”: valutazione e selezione dei beneficiari; avvio di corsi di alfabetizzazione e di lingua italiana. Per poi “coronare” con orientamento lavorativo e percorso personalizzante. Nel concreto Rotary Club gruppo Lario e Cometa garantiscono un mentor/tutor ogni 3 studenti, l’individuazione di occasioni di lavoro e contatti con le aziende, la realizzazione di una biblioteca a disposizione dei beneficiari e l’avvio di lezioni approfondite internet e pacchetto office.