Migranti: Pagano, Boldrini chiede rispetto per Ong ma non per italiani

71

Roma, 12 ago. (AdnKronos) – “La Boldrini chiede rispetto per le Ong indaffarate a fare da servizio taxi per i clandestini nel Mediterraneo, ma non chiede alcun rispetto per gli italiani. Il tutto mentre leggiamo che le prove sulla collusione tra alcune navi Ong, scafisti e trafficanti di uomini sono sempre più schiaccianti, e del clamoroso passo indietro sul codice per le navi Ong”. Lo afferma Alessandro pagano, deputato della Lega.
“Le modifiche avvallate dal Viminale -aggiunge- rendono di fatto del tutto inutili le misure approvate. Una soluzione in cui alla fine nulla cambia. Esulta la maggior parte delle Ong, che infatti via via stanno sottoscrivendo il codice, ed esulta anche Delrio, perché è prevalsa la sua linea. Così in mare si continuerà a fare come si è sempre fatto, con l’aggravante che ora le navi della nostra Guardia costiera faranno da ‘trasporto pubblico’ per profughi e clandestini che proseguiranno, quindi, ad arrivare in massa sulle nostre coste. Questa si chiama malafede. E Minniti che aveva minacciato le dimissioni e che adesso è cofirmatario di queste nuove modifiche cosa ci racconterà? E il presidente della Cei che aveva invocato responsabilità contro i trafficanti di uomini, ora che dirà?”.