Moda: export occhiali +3,6% in I sem. 2017, bene Usa (+8,8%)

43

Milano, 6 ott. (AdnKronos) – Nel primo semestre del 2017 l’export di occhiali ha visto una crescita tendenziale in valore del 3,6%, di cui +4,3% per le montature e +3,2% per gli occhiali da sole. I dati sono stati diffusi da Anfao (Associazione Nazionale Fabbricanti Articoli Ottici di Confindustria) in occasione della fiera Silmo di Parigi che aprirà domani. I dati di export del primo semestre del 2017 confermano dunque la tendenza con cui si era chiuso il 2016, ovvero quella di una crescita ridimensionata nei numeri, ma complessivamente stabile.
“I dati del primo semestre – evidenzia Giovanni Vitaloni, presidente di Anfao –testimoniano quanto ci aspettavamo: paradossalmente in un momento economico generale che pare aver superato definitivamente la crisi, l’occhialeria cresce meno rispetto ad altri settori. In realtà ciò è spiegabile col fatto che noi abbiamo reagito meglio e prima alla crisi. Abbiamo alle spalle anni positivi, con tassi di crescita delle esportazioni davvero importanti, a doppia cifra, tassi che ora chiaramente sono più difficili da sostenere”.
Per quanto riguarda le aree geografiche, le esportazioni del settore nel primo semestre del 2017 hanno ben performato sia in America nel suo complesso (+8,8%) sia in Europa (+4,2%). Risultato negativo invece in Asia dove le esportazioni in valore hanno fatto registrare un decremento tendenziale del 5,7%. Da notare che le prime due aree, assorbono oltre l’80% dell’export totale del settore. In particolare, negli Stati Uniti (da sempre primo mercato di riferimento per il settore con una quota di circa il 25%) l’export complessivo del sole-vista ha fatto segnare un +7,1% rispetto al periodo gennaio-giugno 2016. Meglio sono andate le montature (+18,6%) rispetto alle esportazioni di occhiali da sole (+3,2%).