Montagna: Sondrio, canyoning e arrampicata, due giovani feriti

518

Milano, 10 giu. (AdnKronos) – Due giovani sono rimasti feriti nel pomeriggio di oggi in due distinti incidenti avvenuti tra le montagne della Valchiavenna, nella provincia di Sondrio. Le operazioni per il loro recupero hanno impegnato più di una ventina di tecnici del soccorso alpino che hanno concluso poco fa i due interventi.
Tutto è avvenuto nel giro di pochi minuti: il primo episodio si è verificato intorno alle 17.30 in Val Bodengo. Un ragazzo di 26 anni che praticava canyoning, in seguito a un tuffo, ha riportato un trauma. Subito è scattato l’allarme: la centrale operativa ha inviato i tecnici della VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna del Cnsas lombardo che hanno individuato e raggiunto il giovane, stabilizzandolo e portato fuori dall’area dell’incidente.
Poco dopo una seconda richiesta di intervento, per un infortunio avvenuto in Val Pilotera, nelle immediate vicinanze della Val Bodengo. La vittima è un ragazzo di 20 anni, di nazionalità inglese, che ha riportato un trauma cranico durante la progressione, nell’ultima calata. Le squadre si sono divise in due gruppi, per un totale di una ventina di tecnici impegnati e poco dopo sul posto è giunto l’elisoccorso, decollato da Como. Il ferito è stato recuperato con il verricello per una cinquantina di metri ed è stato trasferito all’ospedale di Gravedona. Le squadre sono rientrate poco fa.