Montevarchi, controlli straordinari della Polizia di Stato sul territorio

594
polizia notte

Nella giornata di ieri, in esito alle direttive impartite dal Questore della provincia di Arezzo Bruno FAILLA, anche allo scopo di dare continuità ai servizi di controllo del territorio volti a contrastare attività illecite e reati predatori, il personale della Polizia di Stato del Commissariato distaccato di pubblica Sicurezza di Montevarchi, ausiliato da Reparti del Nucleo Prevenzione Crimine della Toscana, ha effettuato una serie di controlli, attraverso mirati servizi e posti di controllo, nei comuni di Montevarchi e Terranuova Braccilini.

 Questo anche al fine di dare risposta alle aspettative di legalità da parte dei cittadini nei confronti dei quali le Forze dell’ Ordine continuano a sollecitare la massima collaborazione.

Nell’occasione sono stati controllati  14 autoveicoli, e sono state identificate n. 42 persone di cui n. 7 con diversi precedenti penali, oltre a n. 13 cittadini extracomunitari tra i quali n. 4 risultati a loro volta con diversi precedenti penali.

In particolare è stato controllato e fermato E.L., di cittadinanza nigeriana, del 1980, con precedenti specifici, sanzionato per guida con patente straniera palesemente  falsa e possesso di altra patente internazionale di dubbia autenticità. Entrambi i titoli di guida sono stati sequestrati.

In via 4 novembre nel centro di Montevarchi, gli uomini della Polizia di Stato, sempre ausiliati dalle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine della Toscana, hanno proceduto a controllare tre giovani che si muovevano con fare sospetto. Gli stessi dopo essere stati preventivamente tenuti sotto osservazione venivano alla fine fermati ed identificati per M. O. M.  figlio di extracomunitari ma nato in Italia nel 2001, trovato in possesso di gr.10.50 di hashish confezionato in una busta in nylon e già suddiviso in dosi, oltre ad un bilancino elettronico che ne faceva appurare l’ imminente attività di spaccio e per la quale è stato denunciato ex art.73 dpr 309/90 e  sottoposto altresì a perquisizione personale estesa anche  alla sua  abitazione che dava comunque esito negativo. Al termine delle operazioni il predetto veniva  affidato alla madre.

Congiuntamente al predetto, venivano pure fermati ed identificati D. A. cittadino rumeno del ‘96 e T. L. T. nato in Campania pure nel 96, trovati rispettivamente in possesso di una e tre dosi di hashish del peso di gr.0.8 e gr. 2.7.

I predetti, dopo essere stati sottoposti a perquisizione personale estesa anche alle​ loro abitazioni, essendo stati  accertati come assuntori  venivano quindi  segnalati ai sensi dell’ art.75 della legge sugli stupefacenti  alla Prefettura di Arezzo per le procedure di rito. Venivano quindi sottoposti a sequestro complessivi gr. 12,65 di sostanza stupefacente.

 

         Le operazioni avranno comunque seguito nei prossimi giorni mentre sono in corso ulteriori accertamenti onde chiarire la provenienza della sostanza stupefacente sequestrata.