Musica: Filarmonica della Scala, dal 5 novembre tornano le Prove Aperte (2)

68

(AdnKronos) – L’intero ricavato dalla vendita dei biglietti è devoluto a quattro organizzazioni del territorio che operano nel sociale, con la partecipazione dei musicisti dell’orchestra, dei direttori e dei solisti e con la collaborazione tra il Teatro alla Scala, il Comune di Milano, il Main Partner UniCredit e al sostegno di UniCredit Foundation che individua l’area d’intervento, valuta i progetti delle organizzazioni non profit e copre i costi organizzativi. La formula dei carnet, che consente di acquistare in un’unica soluzione i biglietti per tutti gli appuntamenti, è stata scelta da 1.119 spettatori. L’importo complessivo devoluto alle quattro organizzazioni beneficiarie della scorsa edizione è stato di 120mila euro.
La nona edizione dell’iniziativa sostiene progetti legati al benessere e alla qualità della vita nella terza età. Le quattro realtà beneficiarie delle Prove Aperte sono Società Umanitaria, Fondazione Irccs Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Cooperativa Sociale Eureka! e Società di San Vincenzo De Paoli.
I quattro appuntamenti a pagamento destinati alla raccolta fondi sono la prova di domenica 21 gennaio diretta nuovamente da Riccardo Chailly con Benjamin Grosvenor al pianoforte a favore di Società Umanitaria, domenica 4 febbraio Myung-Whun Chung insieme a Leonidas Kavakos al violino per la Fondazione Irccs Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico e domenica 25 marzo, la prova dedicata alla Cooperativa Sociale Eureka! che vede sul podio Yuri Temirkanov con Seong-Jin Cho al pianoforte. Chiude la stagione Daniel Harding con Daniil Trifonov al pianoforte domenica 20 maggio per Società San Vincenzo De Paoli.