Notizie Flash: 3/a edizione- L’economia (5)

53

(AdnKronos) – Roma. “‘Il Cortile di Francesco’ alla Basilica di Assisi è un’importante iniziativa di livello nazionale e internazionale che mette molte intelligenze e molte competenze intorno alla sfida dell’ambiente, dei mutamenti climatici, del futuro, di un’economia a misura d’uomo. Un vero e proprio ‘master’ della “Laudato SI’”, un’occasione da non perdere per capire come si può costruire un’economia che rispetta la nostra anima, affronta le sfide che abbiamo di fronte e guarda al futuro”. Lo afferma Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, intervenendo alla tavola rotonda ‘Madre Terra: Acqua’ nell’ambito dell’appuntamento ‘Il Cortile di Francesco’ ad Assisi. “Contrastare i mutamenti climatici – sottolinea Realacci – non solo è necessario, ma è anche una straordinaria opportunità per creare un’economia più sostenibile e per questo più forte e competitiva. Lo dimostrano anche i numeri e le sensibilità di una parte importante delle nostre imprese e della nostra società. In Italia sono oltre 385mila le aziende, ossia il 26,5% del totale, dell’industria e dei servizi che dal 2010 hanno investito in tecnologie green per essere più competitive”. “Una quota – prosegue Realacci – che sale al 33% nel manifatturiero. Alla nostra green economy si devono tre milioni di green jobs, ossia occupati che applicano competenze ‘verdi’. Una cifra che corrisponde al 13,2% dell’occupazione complessiva nazionale. Solo lo scorso anno ci sono state 250 mila assunzioni di green jobs, ossia di occupati che applicano competenze verdi. Un esempio di Italia che fa l’Italia che può contribuire ad un’economia più a misura d’uomo, come dice Papa Francesco”.