Tutto pronto al padiglione cinque di Arezzo Fiere dove sabato ci sarà la Cena della Vittoria del Quartiere di Porta Sant’Andrea. Saranno oltre 1100 tra quartieristi e ospiti a festeggiare i protagonisti della splendida vittoria riportata in piazza grande con Enrico Vedovini e Stefano Cherici assoluti protagonisti del 5+5 che ha portato in via delle Gagliarde la lancia d’Oro numero trentasei dedicata a Dante Viviani.

Il Quartiere bianco verde ha preparato una scenografia splendida per la serata come magnifiche sono state le carriere da dieci e lode. A rendere omaggio al Rettore Maurizio Carboni al Capitano Mauro Dionigi ci sarà tutta la città e il mondo della Giostra. Presenti il sindaco Alessandro Ghinelli, il vice sindaco Gianfrancesco Gamurrini, il presidente dell’Istituzione Giostra Franco Scortecci e tutte le autorità di Giostra con un ospite speciale Giancarlo Felici già Rettore di Porta del Foro, presenti anche l’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli e il presidente di UnoAerre Sergio Squarcialupi. La serata sarà affidata a ”Manerchia Eventi” una garanzia per questi eventi.

Sarà il condottiero biancoverde Capitan Mauro Dionigi affiancato da Vedovini e Cherici a portare la Lancia d’Oro opera di Ugo Riva sul palco autorità. Una vittoria attesa dal 2015 che gli oltre mille partecipanti vorranno festeggiare per l’intera serata. Un dono esclusivo e speciale per tutti commensali sarà consegnato durante la cena: un bracciale della linea “DILLO”, edizione speciale commemorativa per la Vittoria della 36ª Lancia d’oro. Realizzato dalla JOLLY BIJOUX azienda aretina in collaborazione con il brand NOMISSIMO.

Omaggio per la coppia regina Cherici Vedovini che riceveranno dal Quartiere la riproduzione della Lancia d’Oro appena conquistata. Riconoscimento speciale anche al preparatore Emanuele Formelli arrivato a Sant’Andrea lo scorso inverno e chiamato dal Rettore Carboni per riportare il quartiere alla vittoria riuscendoci subito al suo primo anno di lavoro con i giostratori biancoverdi.

Nel corso della cena saranno messe all’asta le due lance utilizzate dai giostratori per colpire il 5+5 e quattro quadri con i ferri di Peter Pan e Sibilla i cavalli di Vedovini e Cherici. Vittoria speciale con etichetta numero 36 per cinquanta bottiglie di vino in vendita durante la serata. L’attesa è terminata inizia la festa.