PD: su degrado e cultura Ghinelli faccia chiarezza nell’interesse della città

Dichiarazione del gruppo consiliare PD

641

Dopo le dichiarazioni rilasciate dall’assessore Lucia Tanti sul decoro della città e le opere di Icastica il gruppo consiliare del Partito Democratico di Arezzo interviene chiamando in causa direttamente il Sindaco Ghinelli.

“In queste ore si sta sviluppando un dibattito sulle dichiarazioni dell’Assessore Tanti a proposito di decoro e delle opere di Icastica

L’Assessore è stata chiamata in causa a seguito di un atto d’indirizzo depositato da due consiglieri comunali che sostengono l’amministrazione Ghinelli e che sarà discusso nella prossima seduta del Consiglio Comunale. Il documento chiede alla Giunta di intervenire contro il degrado in città anche mediante l’utilizzo della street art e dei murales.

Il primo elemento che balza agli occhi, dopo un anno e mezzo di amministrazione, è che la stessa maggioranza che sostiene Ghinelli sente il bisogno di dire al Sindaco di occuparsi del degrado, tema principale della sua stessa campagna elettorale.

L’assessore Tanti ha dichiarato che cancellerebbe i murales di Icastica perchè “il decoro è bianco”. I murales, lo ricordiamo, sono stati realizzati da due grandi artisti internazionali.

Dopo un anno e mezzo, gli stessi consiglieri di maggioranza spingono la Giunta a lavorare sul decoro urbano, cavallo di battaglia di Ghinelli in campagna elettorale, e con questo atto viene messo in discussione anche il lavoro del Vice Sindaco Gamurrini.

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensa l’Assessore alla Cultura, delega che dopo un anno e mezzo è ancora nelle mani del Sindaco. Quindi la risposta spetta a Ghinelli oggi, domani o al prossimo consiglio comunale, magari convocato in seduta aperta anche sul decoro e il degrado di alcune aree.”