Quattro aresti e quattro denunce da parte dei carabinieri di Arezzo

535
Comando Carabinieri
Comando Carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Castelfranco di Sopra hanno tratto in arresto un 32 enne, marocchino, per maltrattamenti in famiglia e lesioni.

I militari sono intervenuti su richiesta di una 47 enne del valdarno, convivente dell’arrestato, poiche’ lo stesso, dopo ripetuti maltrattamenti provocava alla donna ecchimosi al volto guaribili in 7 giorni di prognosi.

L’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Arezzo.

I Carabinieri della Stazione di Arezzo hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa il 4 gennaio u.s. dalla Sezione Penale del Tribunale di Arezzo, nei confronti di un 38 enne, nigeriano.

L’uomo già sottoposto alla misura restrittiva dell’obbligo di presentazione alla P.G. , ripetutamente non aveva ottemperato a tale obbligo, per cui è stato associato presso la Casa Circondariale di Arezzo.

I Carabinieri della Tenenza di Sansepolcro hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di un 31 enne, albanese, per detenzione ai fini dispaccio di sostanze stupefacenti.

Nel medesimo contesto di indagine venivano denunciati in stato di libertà un 36 enne, un 30 enne e un 42 enne, tutti della valtiberina,  per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso di perquisizione domiciliare, venivano rinvenuti grammi 10 di cocaina e 10 grammi di hashish.

Sempre i Carabinieri della Tenenza di Sansepolcro hanno tratto in arresto un 49 enne, rumeno, per lesioni gravi.

L’uomo, per futili motivi,  aggrediva violentemente colpendolo ripetutamente sul volto un 68 enne della valtiberina, provocandogli lesioni guaribili in 45 giorni.

L’arrestato è stato trattenuto presso la camera di sicurezza della Tenenza di Sansepolcro ha disposizione dell’A.G..

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Bibbiena hanno denunciato in stato di libertà un 48 enne, del casentino, per guida in stato di ebbrezza.

L’uomo ad un controllo dei militari risultava avere il tasso alcolemico superiore al consentito.