Referendum: parlamentari Fi, più autonomia è vantaggio per tutta l’Italia

60

Milano, 7 ott. (AdnKronos) – Più autonomia alla Lombardia si tradurrebbe in un vantaggio per l’intero Paese, che da un’autonomia negoziata nel solco della Costituzione, da un regionalismo virtuoso e differenziato, riceverebbe una spinta alla crescita e un impulso al miglioramento del bilancio dello Stato. E’ quanto hanno sottolineato i parlamentari di Forza Italia sul referendum del 22 ottobre in Lombardia e Veneto in un incontro oggi a Milano. “Forza Italia è favorevole al referendum per una maggiore autonomia della Regione Lombardia”, ha spiegato il presidente dei senatori di Forza Italia, Paolo Romani.
“Maggiore autonomia che deve essere figlia di un tavolo da aprire in base all’articolo 116 della Costituzione. Esso prevede la possibilità per le Regioni di ampliare le proprie competenze in base a quelle previste dall’articolo 119”. Romani ha precisato che “questo significa che si tratta di un referendum totalmente diverso rispetto a quello della Catalogna”.
La coordinatrice regionale di Forza Italia, Mariastella Gelmini, ha sottolineato che “non si tratta di un referendum nordista. Potrebbero farlo anche regioni come Calabria e Campania, magari decidendo in maniera opposta e scegliendo più Stato. Quello per l’autonomia della Lombardia è un referendum che interpreta il bisogno dei territori e invoca l’autonomia non disgiunta dalla responsabilità e dal merito: vuole consentire alla nostra regione, uno dei quattro grandi motori dell’Europa, di correre ancora più forte, mettendo anche a disposizione risorse per aiutare le altre Regioni, il tutto avviando un negoziato nel solco dell’articolo 116 della Costituzione”.