Salute: medici e ministro a ‘Tennis & Friends’, prevenzione fondamentale

35

Roma, 6 ott. (AdnKronos Salute) – “‘Tennis & Friends’ è un evento molto importante e che ogni anno riscuote sempre più successo. Per questo è importante la presenza del ministero della Salute, anche perché è grazie a manifestazioni come questa che le persone si avvicinano al tema della prevenzione e hanno la possibilità di migliorare la propria qualità di vita”. Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, sottolinea così l’importanza della prevenzione, tema al centro della manifestazione ‘Tennis and Friends’ in programma sabato 7 e domenica 8 ottobre dalle 10 alle 18 al Foro Italico di Roma. Durante la 2 giorni, una nutrita équipe sanitaria multidisciplinare di professionisti della Fondazione Policlinico universitario A. Gemelli eseguirà gratuitamente visite specialistiche con esami diagnostici.
“La prevenzione – evidenzia il ministro – fa parte del nostro vivere quotidiano e per questo dobbiamo ricordarci che oltre agli screening, che sono fondamentali, c’è un corretto stile di vita da seguire: mangiare bene, non fumare, moderare l’uso degli alcolici e fare attività fisica”.
“La prevenzione – commenta il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – è uno strumento fondamentale nel contrasto ad ogni tipo di malattia. Il Lazio su questo punto fondamentale per la salute sta facendo grandissimi passi in avanti, aumentando costantemente la partecipazione delle donne ai programmi di screening e, conseguentemente, aumentando anche la percentuale di tumori alla mammella scoperti e operati, che negli ultimi tre anni è cresciuta addirittura del 68%. Nel corso di questo evento abbiamo deciso di partecipare anche offrendo esami mammografici gratuiti, un’iniziativa che sviluppiamo proprio in concomitanza con la nostra campagna istituzionale a supporto della prevenzione oncologica e che abbiamo promosso in collaborazione con l’Asl di Viterbo che ha messo a disposizione una unità mobile”.
“Nelle ultime 6 edizioni di ‘Tennis & Friends di ottobre e ‘5 Special Edition’ durante gli Internazionali Bnl a maggio – ricorda Giorgio Meneschincheri, direttore medico delle relazioni esterne della Fondazione Policlinico A. Gemelli, specialista in medicina preventiva e ideatore dell’evento – sono stati effettuati oltre 28.030 check-up gratuiti, dei quali il 38% richiamati per esami diagnostici nell’ambito del Servizio sanitario nazionale, di questi il 35% sottoposto a terapia farmacologica e il 6,5% a intervento chirurgico”.
“Un abbinamento importante e che funziona benissimo, quello che unisce lo sport alla tutela della salute – sostiene il rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, Franco Anelli – Sono davvero lieto che a questa iniziativa di successo abbia svolto e svolga un ruolo importante in un contesto festoso. E’ questa la chiave giusta per avvicinare i cittadini e le famiglie ai temi importanti della tutela e della promozione della propria salute, con un’attenzione non solo alla prevenzione delle principali patologie, ma anche ad alcune sindromi nuove con delicate ricadute sociali come per esempio le dipendenze da Internet che trovano all’interno del nostro Policlinico anche un luogo dove fare ricerca clinica”.
“La Fondazione Policlinico universitario A. Gemelli è lieta di sostenere anche quest’anno ‘Tennis & Friends’ – dichiara il presidente della Fondazione, Giovanni Raimondi – evento caro ai cittadini di Roma, diventato un appuntamento importante per diffondere la cultura della prevenzione e della tutela della salute di ogni persona, iniziativa attesa e sempre più popolare in cui si esprime il rapporto continuo e amichevole tra ospedale e territorio”.
“Alla vigilia del nuovo appuntamento di ‘Tennis & Friends’ – afferma il preside Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica, Rocco Bellantone – voglio esprimere la gratitudine ai medici e al personale della Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica e del Policlinico Gemelli, ma anche a specializzandi e studenti del nostro ateneo, che in questi 7 anni hanno contribuito in maniera formidabile a fare crescere questa manifestazione. L’obiettivo primario è quello di prendersi cura dei bisogni di salute delle persone incontrandole sul territorio, facendo educazione sanitaria e contribuendo ad accrescere la consapevolezza che la migliore terapia sono la prevenzione e i corretti stili di vita di cui lo sport è parte importante ed esempio”.
“Anche in questa circostanza – conclude il direttore generale Fondazione Policlinico universitario A. Gemelli, Enrico Zampedri – mi piace sottolineare come ancora una volta il personale medico e sanitario del Policlinico Gemelli si sia reso disponibile per un intero weekend, con la finalità di permettere a coloro che vorranno approfittare di questa occasione per pensare alla prevenzione e alla tutela della propria salute in un contesto di sano divertimento”.