Scherma: ‘salvi’ gli Olimpionici sfrattati dalla palestra di Milano

45

Milano, 10 nov. (AdnKronos) – Il tribunale ha dato ragione all’associazione di scherma Cariplo Piccolo Teatro permettendo a tutti gli atleti, medagli olimpiche ma anche ragazzi e appassionati, di continuare ad allenarsi nella palestra della Caserma dei Vigili del Fuoco di Via Messina, a Milano. Il Tar della Lombardia ha sospeso gli effetti sia dell’ordine di sfratto del Comandante dei vigili del fuoco del 19 ottobre, sia della decisione di consentire l’accesso solo a 11 atleti di livello internazionale.
Il giudice amministrativo, dopo aver rilevato che sulla base del vigente Protocollo d’Intesa non è vietato ai vigili allenarsi accanto agli schermidori nella palestra piccola della Caserma di Via Messina, ha rilevato che l’ordine di sgombro era ingiusto. Questo perché comportava la necessità per il Piccolo Teatro di cessare di colpo l’attività per i suoi circa 70 iscritti, non essendo possibile nell’arco di quattro giorni recuperare una sede alternativa.
“Siamo soddisfatti per questa decisione”, afferma il presidente della Cariplo – Piccolo Teatro, Girolamo Abbatescianni, “che consente a tutti i nostri atleti, e non solo agli olimpionici, di completare la stagione, ma siamo al contempo davvero rammaricati di essere stati costretti a ricorrere al Giudice contro il corpo dei Vigili del Fuoco i cui meriti sono indiscussi. D’altronde, l’ostinazione del Comandante che non ha accettato nessuna mediazione neanche quando è intervenuto il Presidente della Federazione Italiana Scherma, non ci ha lasciato alternative”.