Sicilia: l’ex Fi Figuccia, volevano uccidermi politicamente, basta con i vari Miccichè

68

Palermo, 7 ott. (AdnKronos) – “Volevano uccidermi politicamente. Basta con i vari Miccichè, Alfano, Crocetta e con la vecchia politica. La gente è stanca di queste persone. Vogliamo un vero rinnovamento”. E’ quanto dice il deputato Vincenzo Figuccia, fino a un mese fa con Forza Italia e ora candidato con l’Udc. “Mi hanno tolto prima il ruolo di coordinatore provinciale e poi quello di vice capogruppo – spiega Figuccia all’Adnkronos – Mi avevano fatto arrivare voce che non mi avrebbero candidato”. Alla domanda se il cambio di partito è dovuto alla paura di non farcela in Fi, visti i numerosi candidati, ha risposto: “In Forza Italia sarei stato eletto ugualmente. Non ho cercato voti ma consenso. Sono stato a fianco dei deboli e non mi sono schierato dalla parte dei potenti. Il mio pensiero è il mio operato sono stati rivolti ai diritti, alle tutele e alle giuste rivendicazioni. E questo non è il pensiero ne lo stile di Miccichè e compagnia. Modi diversi di interpretare l’ impegno e la vita politica. Andavo in direzione diversa e controvento”.